Biden ha affermato che la crescita economica è in aumento e l’inflazione è in calo

Mentre giovedì il presidente Joe Biden ha lanciato uno sprint finale della campagna in quattro stati per sostenere i democratici in difficoltà prima del medio termine, ha risposto a una critica chiave del GOP secondo cui l’economia è rimasta sotto il suo controllo.

“Ecco l’accordo: la crescita economica è in aumento, l’inflazione dei prezzi è in calo, i redditi reali sono in aumento, i prezzi del gas sono in calo”, ha detto Biden in una manifestazione vicino a San Diego a sostegno della Repubblica Democratica. Mike Levin, che stava per impiccarsi, andò alla sua sedia.

Con alcune misure restrittive, le affermazioni di Biden possono essere considerate vere: ad esempio, i prezzi del gas e l’inflazione si sono leggermente ritirati dai massimi storici raggiunti durante l’estate.

Ma entrambi sono superiori ai livelli visti nel gennaio 2021, quando è entrato in carica per la prima volta, e per gli elettori alle prese con l’aumento dei prezzi, le affermazioni potrebbero suonare vane.

L’indice dei prezzi al consumo è aumentato dell’8,2% a settembre rispetto all’anno precedente, rispetto all’1,4% all’inizio del mandato di Biden. Il prezzo medio per un gallone di gas è di circa $ 3,75 a livello nazionale, rispetto a circa $ 2,30 alla sua inaugurazione.

Mentre Biden ha lanciato uno sprint finale della campagna giovedì per sostenere i Democratici in vista del midterm, ha risposto a una critica chiave del GOP secondo cui l’economia è rimasta sotto il suo controllo.

L'inflazione si è leggermente ritirata dai massimi storici visti in estate, ma rimane vicino al massimo di 40 anni e il più alto da quando Biden è entrato in carica

L’inflazione si è leggermente ritirata dai massimi storici visti in estate, ma rimane vicino al massimo di 40 anni e il più alto da quando Biden è entrato in carica

Nel terzo trimestre, appena conclusosi a settembre, i salari reali sono aumentati dello 0,8%, il primo aumento trimestrale dopo due anni consecutivi di declino o stagnazione.

E il prodotto interno lordo reale, la misura di tutta la produzione economica del paese, è tornato a crescere lo scorso trimestre dopo sei mesi di recessione, crescendo del 2,6 per cento su base annua in una stima preliminare.

Ciò ha fatto seguito a due trimestri consecutivi di contrazione del PIL, che è una definizione informale di recessione, sebbene Biden abbia negato che fosse iniziata una recessione. La maggior parte degli economisti concorda, ma molti credono che una vera recessione sia inevitabile il prossimo anno.

Alla fine, gli elettori decideranno se si sentono economicamente più sicuri ora rispetto all’inizio del mandato di Biden, un periodo turbolento con una disoccupazione ancora alta al 6,4%.

La disoccupazione è diminuita notevolmente, rimanendo vicino al minimo degli ultimi sei decenni del 3,5%, e Biden ha spesso propagandato il forte mercato del lavoro come prova del suo successo nella gestione dell’economia.

Ma i timori economici, in particolare sull’inflazione, sono emersi come una delle principali preoccupazioni degli elettori a medio termine, e i repubblicani sono stati martellati sulla questione mentre cercano di riconquistare la maggioranza alla Camera e al Senato.

“Joe Biden è completamente fuori dal contatto con la realtà”, ha detto il mese scorso la presidente del Comitato nazionale repubblicano Ronna McDaniel. “Gli americani vivono di stipendio in stipendio, non possono permettersi l’aumento dei prezzi del gas e dei generi alimentari e i salari reali sono in calo”.

Il prodotto interno lordo reale, la misura di tutta la produzione economica del Paese, è tornato a crescere nell'ultimo trimestre dopo sei mesi di recessione, crescendo del 2,6% nella stima preliminare

Il prodotto interno lordo reale, la misura di tutta la produzione economica del Paese, è tornato a crescere nell’ultimo trimestre dopo sei mesi di recessione, crescendo del 2,6% nella stima preliminare

Il prezzo medio per un gallone di gas è di circa $ 3,75 a livello nazionale, in aumento rispetto a circa $ 2,30 all'inaugurazione di Biden, ma in calo rispetto al record di $ 5 raggiunto a giugno

Il prezzo medio per un gallone di gas è di circa $ 3,75 a livello nazionale, in aumento rispetto a circa $ 2,30 all’inaugurazione di Biden, ma in calo rispetto al record di $ 5 raggiunto a giugno

Il rally di Biden in California è stato il secondo della giornata, dopo un precedente evento nel New Mexico, e ha segnato l’inizio di uno sprint di campagna di quattro stati e tre giorni, con soste previste anche in Illinois e Pennsylvania.

Il tour è iniziato ad Albuquerque, dove ha parlato della sua cancellazione di miliardi di dollari in prestiti studenteschi e ha criticato i profitti record delle compagnie petrolifere mentre cercava di deviare le critiche sui prezzi del gas.

Biden ha esortato gli elettori del New Mexico a sconfiggere i repubblicani “sconsiderati e irresponsabili” e a rieleggere il governatore democratico del New Mexico Michelle Lujan Grisham.

Il New Mexico è solitamente un territorio democratico sicuro, ma Lujan Grisham deve affrontare una sfida decisiva dal suo avversario repubblicano, l’ex meteorologo televisivo Mark Ronchetti.

“La tua generazione non sarà ignorata, non sarai lasciato indietro, non sarai messo a tacere”, ha detto Biden agli studenti del Central New Mexico Community College, dove ha anche detto che le persone non dovrebbero essere incarcerate per possesso di marijuana e ha promesso un altro tentativo di vietare le armi d’assalto.

Il tour di Biden è iniziato ad Albuquerque, dove ha parlato della sua cancellazione di miliardi di dollari in prestiti studenteschi e ha criticato i profitti record delle compagnie petrolifere.

Il tour di Biden è iniziato ad Albuquerque, dove ha parlato della sua cancellazione di miliardi di dollari in prestiti studenteschi e ha criticato i profitti record delle compagnie petrolifere.

Biden ha esortato gli elettori del New Mexico a sconfiggere i repubblicani

Biden ha esortato gli elettori del New Mexico a sconfiggere i repubblicani “sconsiderati e irresponsabili” e a rieleggere il governatore democratico del New Mexico Michelle Lujan Grisham (con lei sopra)

Biden ha ripetuto molti degli stessi punti nel suo secondo rally al MiraCosta College di Oceanside, in California, dove il Rep. Levin a ricoprire un seggio precedentemente detenuto dai repubblicani.

Levin affronta l’uomo d’affari repubblicano Brian Maryott, la cui razza il Cook Political Report ora chiama un “tossup”.

“La democrazia è al ballottaggio”, ha detto Biden alla folla in California. “Il fatto è che… queste elezioni determineranno la direzione del paese per almeno un decennio o più”.

I sondaggi d’opinione mostrano che i repubblicani potrebbero riprendere il controllo della Camera dei rappresentanti e forse del Senato.

La decisione di schierare Biden solo nelle aree in cui ha vinto facilmente nel 2020 è stata presa in parte per la preoccupazione per la forza degli elettori nelle gare che i democratici vedono come un must.

I funzionari del partito sono anche preoccupati per alcuni candidati che hanno visto le loro gare inasprirsi negli ultimi giorni della campagna.

Il presidente Joe Biden sale sul palco con il rappresentante.  Mike Levin, D-California, e sua moglie Chrissy, dopo che Biden ha parlato a una manifestazione elettorale giovedì

Il presidente Joe Biden sale sul palco con il rappresentante. Mike Levin, D-California, e sua moglie Chrissy, dopo che Biden ha parlato a una manifestazione elettorale giovedì

Le proiezioni di Real Clear Politics mostrano che i repubblicani dovrebbero vincere sia alla Camera che al Senato martedì prossimo

Le proiezioni di Real Clear Politics mostrano che i repubblicani dovrebbero vincere sia alla Camera che al Senato martedì prossimo

L’itinerario di Biden negli ultimi giorni della campagna illustra il potere politico limitato di un presidente tenuto stretto da alcuni democratici che affrontano gare dure in questo ciclo.

Suggerisce inoltre che il presidente, i cui indici di approvazione rimangono sott’acqua, ha deciso che può essere più efficace nell’usare i giorni calanti prima della chiusura delle urne per aumentare il sostegno ai candidati democratici nelle aree che ha vinto facilmente nel 2020.

“I democratici sono chiaramente sulla difensiva e questo sta accadendo mentre la campagna volge al termine”, ha affermato Christopher Borick, direttore del Muhlenberg College Institute of Public Opinion.

“Le loro possibilità di guadagno non sembrano realistiche, quindi ora guardi a cosa puoi mantenere”.

Il partito del presidente di solito subisce pesanti perdite durante le elezioni di medio termine. Dal 1934, solo Franklin D. Roosevelt nel 1934, Bill Clinton nel 1998 e George W. Bush nel 2002 hanno visto i loro partiti guadagnare seggi a metà mandato.

Diversi presidenti recenti hanno visto grandi sconfitte nelle loro prime gare di medio termine. I repubblicani sotto Donald Trump hanno perso 40 seggi alla Camera ma hanno guadagnato due seggi al Senato nel 2018; I democratici sotto Barack Obama hanno perso 63 seggi alla Camera e sei seggi al Senato nel 2010, e i democratici sotto Clinton hanno perso 52 seggi alla Camera e otto seggi al Senato nel 1994.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *