Coppa del Mondo FIFA: un inno al calcio al museo di Zurigo – Notizie

Il 20 novembre, la frenesia del calcio è pronta a prendere il sopravvento mentre il Qatar ospiterà l’edizione 2022 della Coppa del Mondo di calcio, il che significa che dovrai recarti al quartier generale del gioco in Svizzera



Di Bindu Gopal Rao

Pubblicato: giovedì 3 novembre 2022, 19:42

Hai mai desiderato vedere come essere un commentatore o un arbitro in una partita di calcio? Hai mai desiderato un selfie a una partita di calcio? Bene, se hai risposto affermativamente a una di queste domande, vai al Museo Fifa di Zurigo dove puoi vivere la tua fantasia, almeno virtualmente. Per inciso, il calcio o il calcio è lo sport più popolare al mondo con ben 3,5 miliardi di fan. Il gioco frenetico include brividi infiniti che forniscono una scarica di adrenalina come nessun altro in meno di due ore. E se vuoi un’istruzione su tutto ciò che riguarda il calcio, quale posto migliore che presso la sede della FIFA a Zurigo al Museo FIFA?

Spazio interattivo

Situato sulla Seestrasse, il Museo Fifa colpisce anche dall’esterno con la sua imponente facciata che si erge alta con il suo colore nero e l’esterno in vetro. Gli interni spaziosi hanno un arredamento elegante e industriale con tocchi di stranezza che hanno immediatamente attirato la mia attenzione. Distribuito su 32.500 piedi quadrati su tre piani, il museo racconta la storia del calcio e come la Fifa o la Fédération Internationale de Football Association hanno lavorato per rendere popolare questo sport. La parte migliore è che tutti i musei coinvolgono i visitatori in ogni area grazie ai suoi schermi VR. Puoi anche optare per una visita guidata (con preavviso) che aggiunge un bel tocco personale. Ci sono anche molte attività per i bambini, con un laboratorio all’aperto dove i bambini possono disegnare, leggere di calcio e rilassarsi. C’è un percorso per bambini che aiuta i più piccoli a scoprire il museo a modo loro e divertenti quiz interattivi per gli appassionati di calcio.

Un sacco di mostre

Il museo ha una vasta collezione di cimeli, foto, mostre che si contano a migliaia e continuano a crescere mentre lo sport continua a crescere. Il piano terra ha una grande esposizione circolare delle maglie delle nazionali delle federazioni affiliate alla Fifa 211, giustamente chiamata “The Rainbow”. Da non perdere la cronologia Fifa dal 1863 al 2022 esposta accanto al muro lungo 13 metri con interessanti foto, informazioni e cimeli. Proseguirai poi con “Le Fondazioni”, uno spazio dedicato a un’interessante esposizione della storia di questo sport. Qui puoi vedere i distintivi degli arbitri FIFA del 1954, 1986 e 2004. È interessante notare che gli arbitri FIFA vengono costantemente valutati e solo i migliori vengono nominati per le partite della Coppa del Mondo. Quando sei qui, non perdere il fischietto usato da Abraham Klein (ISR) ai Mondiali del 1970 e del 1978, quando le partite furono controllate per la prima volta da un arbitro invece che da un paio di orologi da taschino da arbitro con quadrante di 45 minuti . costruito nel 1950. Le alte vetrine hanno anche ordinate note scritte a mano sui resoconti delle partite. Uno schermo con una mappa del mondo ti consente di toccare qualsiasi paese e vedere i dettagli del suo viaggio nel calcio, inclusi i nomi degli arbitri, le partite internazionali giocate, i pareggi vinti e sconfitti. Puoi anche vedere il cappellino assegnato a Billy Meredith dal Galles nel 1895 e il registro delle partite internazionali scritto a mano dalla Fifa, Svizzera 1932-42 in mostra. Ho anche appreso che la prima partita internazionale è stata giocata tra Scozia e Inghilterra nel 1872. Gli appassionati di storia sportiva adoreranno i pannelli che hanno diversi frammenti di informazioni scritte in quattro lingue per tutte le mostre. Ad esempio, dal 1908, solo le associazioni affiliate alla FIFA potevano partecipare ai tornei olimpici di calcio. La FIFA riconosce i vincitori dei cinque tornei olimpici di calcio prima del 1930 come nuovi campioni del mondo.

Coppa del Mondo in esplosione

La Galleria della Coppa del Mondo Fifa è la sezione più grande qui che è davvero dove puoi vedere tutto sulla Coppa del Mondo Fifa e sulla Coppa del Mondo femminile Fifa. Ad esempio, sapevi che il trofeo originale della Coppa del Mondo è stato creato dallo scultore francese Abel Lafleur nel 1930? La sua base è stata sostituita da una più grande dopo le finali del 1954 e il trofeo è stato consegnato al Brasile nel 1970 dopo la Terza Coppa del Mondo ma rubato nel 1983. Lo spazio scarsamente illuminato si è animato con pareti rivestite dai colori vivaci. i vincitori sono disposti in ordine cronologico. Ogni vetrina ha pannelli informativi e oggetti relativi al gioco di quell’anno. Cerca la tuta di Pelé delle finali del 1958 o la maglia dell’Uruguay delle prime finali: ognuna è unica. Per inciso, la FIFA organizza tornei per uomini e donne a livello senior e giovanile, così come calcio, beach soccer e competizioni interattive. Nel museo è esposto anche il trofeo del vincitore della Coppa del Mondo Fifa. Ci sono anche interessanti esibizioni di mascotte per ciascuno di questi giochi di Coppa del Mondo. Il “Wall of Champions” elenca l’allenatore e la squadra, nonché il nome del paese del vincitore insieme alle firme di alcuni giocatori.

Perfetto in futuro

Il museo ha un’esposizione di medaglie, mascotte e assolutamente da vedere è una raccolta di momenti di una finale trasformata in un cortometraggio giustamente chiamato Finale che è stato proiettato al cinema qui. Mentre sali al livello successivo, non perdere la vasta gamma di palloni fatti a mano da tutto il mondo realizzati da appassionati di calcio con tessuto, sacchetti di plastica e persino foglie di banana dall’aspetto artistico. Dai francobolli agli accessori vintage e dai portafortuna ai giochi per bambini, c’è più di quanto tu possa immaginare. La biblioteca ha una collezione unica di 7.500 documenti, alcuni dei quali risalgono a 110 anni fa e, oltre alle opere a stampa, qui puoi trovare anche un database elettronico. Al passo con i tempi, la FIFA ha lanciato la FIFA Interactive World Cup nel 2004 che ha aggiunto l’e-football ai suoi tornei ufficiali. Quando hai finito, metti alla prova le tue abilità con la palla nell’arena “Pinball”. E il miglior souvenir che puoi ottenere? Usa lo specchio virtuale e segui le istruzioni per entrare nel gioco e celebrare un mondo con le stelle. Controlla la tua casella di posta elettronica più tardi per la tua foto. Quindi, mentre ti prepari per Fifa 2022, sai tutto sullo spirito dello sport più costoso del mondo.

Per maggiori dettagli è possibile accedere a www.fifamuseum.com.

wknd@khaleejtimes.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *