Tiger Global ritira le partecipazioni cinesi


L’investitore cinese di lunga data Tiger Global Management ha smesso di investire in azioni cinesi, hanno affermato persone che hanno familiarità con la questione, poiché l’azienda ha rivalutato la sua esposizione alla seconda economia più grande del mondo dopo che il presidente Xi ha confermato che Jinping ha il controllo del paese.

I dirigenti della Tiger, incluso il fondatore Charles “Chase” Coleman, hanno detto ad altri che la rielezione di Xi e il suo accatastamento della leadership del Partito Comunista con i lealisti nel recente partito del Congresso potrebbero aumentare le tensioni geopolitiche e ciò significa che è probabile che la politica zero-Covid del paese sia probabile per continuare, gente. disse.

La determinazione della Cina a contenere i focolai di Covid-19 attraverso blocchi e altre restrizioni è stata un freno importante alla sua crescita economica. Sono aumentate anche le preoccupazioni su ciò che Pechino potrebbe tentare di fare a Taiwan, un’isola che si autogoverna democraticamente, dopo che il Partito Comunista Cinese ha recentemente modificato il suo statuto per includere la frase “opporsi fermamente all’indipendenza di Taiwan” e ha nominato un comandante militare che conosce Taiwan.

Tiger ha ridotto la sua esposizione alle azioni cinesi, concentrandosi su un insieme più ristretto di società che conosce e in cui crede, hanno detto persone che hanno familiarità con la mossa. Anche le valutazioni elevate all’inizio del 2021 hanno avuto un ruolo, ha affermato una delle persone.

LEGGERE La minaccia della Cina a Taiwan dovrebbe anche preoccupare gli investitori tecnologici globali

Tiger ha ulteriormente ridotto l’esposizione alla Cina del suo hedge fund a metà cifra in vista del congresso, hanno affermato molte persone, evitando alcune delle carneficine che di conseguenza hanno colpito le azioni cinesi. L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso del 6,4% il 24 ottobre, il più grande calo di un giorno dalla crisi finanziaria globale del 2008.

Le ricevute di deposito americane delle società cinesi sono diminuite, con le cinque maggiori società cinesi quotate negli Stati Uniti il ​​21 ottobre che hanno perso $ 52,17 miliardi di valore di mercato in un solo giorno.

Tiger ha trattenuto il forte selloff, con i dirigenti che hanno detto ai clienti che stavano dedicando più tempo alle opportunità in India e nel Pacifico meridionale.

Gli investitori stanno riducendo la loro esposizione alla Cina poiché una serie di repressioni normative sulle società di piattaforme Internet e sulle attività di istruzione a scopo di lucro hanno causato enormi perdite per molti fondi e hanno evidenziato i rischi di investire in uno stato autoritario. Ma il recente congresso ha indotto anche i rialzisti cinesi di lunga data a riconsiderare la loro esposizione.

Tiger vuole maggiore chiarezza su questioni come la velocità con cui la Cina sta spingendo la crescita e se il paese attaccherà Taiwan prima di investire nuovi dollari in azioni cinesi, hanno affermato le persone che hanno familiarità con l’azienda. Alcuni potrebbero derivare dalla conferenza di lavoro economica del comitato centrale del Politburo a dicembre, che dà il tono all’agenda economica del prossimo anno ed è solitamente presieduta da Xi.

LEGGERE Helena Morrissey raddoppia gli avvertimenti della Cina sui collegamenti con la Russia: gli investitori rischiano di “essere dalla parte sbagliata della storia”

Coleman e altri hanno anche affermato che Xi aveva bisogno di stimolare l’economia in una certa misura, hanno detto persone che hanno familiarità con i colloqui.

Uno dei primi sostenitori della Cina, Tiger ha guadagnato miliardi investendo in versioni statunitensi di società Internet focalizzate sulla Cina, contribuendo a costruire la sua reputazione di esperto investitore tecnologico. Ha investito in tre società Internet pubbliche in Cina nel 2002 e ha chiuso il suo primo fondo di private equity, un veicolo da 75,8 milioni di dollari, nel 2004. Uno dei primi investimenti di quel fondo è stato in Alibaba, che è diventata pubblica nel 2014 in un blockbuster che New York ha IPO.

La scommessa di maggior successo dell’azienda in Cina è stata un investimento di 200 milioni di dollari nel gigante dell’e-commerce JD.com, che ha restituito 5 miliardi di dollari. Tiger è stato anche uno dei primi investitori in Didi e nella società di intelligenza artificiale SenseTime e ha lasciato entrambe le società poco dopo i periodi di blocco dell’IPO, secondo persone che hanno familiarità con gli investimenti.

Le scommesse perse includono quelle sul fornitore di appartamenti Danke Apartment e sulla società di tutoraggio Zuoyebang, secondo un recente documento Tiger.

Tiger mantiene ancora un’esposizione significativa alla Cina attraverso diversi fondi di private equity, hanno detto persone che hanno familiarità con l’azienda, ma ha rallentato notevolmente nel fare nuovi investimenti in società private da quando Pechino ha intensificato la sua repressione normativa sulle piattaforme Internet la scorsa estate. I suoi maggiori investimenti privati ​​in Cina sono la casa madre di TikTok Bytedance e il rivenditore di fast fashion Shein.

LEGGERE Il consulente di hedge fund Patrick Ghali su criptovalute, ESG e perché i clienti stanno scaricando “qualsiasi esposizione alla Cina”

L’hedge fund di Tiger è stato di recente uno dei peggiori risultati del settore, cancellando anni di guadagni in mesi e spingendo l’azienda a tagliare le commissioni all’inizio di quest’anno. L’hedge fund ha perso il 7% l’anno scorso e si è ritirato del 52% quest’anno fino a settembre. Il suo fondo di lunga data è peggiorato ulteriormente. L’esposizione alle azioni cinesi di Tiger ha contribuito alle perdite, hanno affermato le persone che hanno familiarità con la società, anche se in misura percentuale minore rispetto ad altri portafogli. Tiger gestiva in totale circa 60 miliardi di dollari al 30 settembre.

Tiger è stato un venditore netto di azioni cinesi per l’anno terminato il 30 giugno, ha detto una delle persone, ma Tiger ha anche acquistato azioni cinesi quando il mercato è caduto, una strategia buy-the-dip che in precedenza ha dimostrato di guadagnare Il partner di Tiger Edward Lei, che si è concentrato sugli investimenti pubblici di Tiger in Cina per quasi un decennio, ha lasciato a giugno e sta cercando di raccogliere fondi per il suo hedge fund globale.

Alcune delle persone che hanno familiarità con Tiger hanno affermato che JD.com e la società di consegne di cibo Meituan costituiscono la maggior parte dell’esposizione rimanente di Tiger in Cina al suo hedge fund.

—Eliot Brown ha contribuito a questo articolo.

Scrivere a Juliet Chung a Juliet.Chung@wsj.com e Jing Yang a jing.yang@wsj.com

Questo articolo è stato pubblicato dal Wall Street Journal, un altro titolo del Dow Jones Group

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *