“Così va Apple, così va il mercato”? Cosa significa Apple Move Lower per l’S&P 500 di Benzinga


© Reuters. “Così va Apple, così va il mercato”? Cosa significa il Move Lower di Apple per l’S&P 500

PreMarket Prep di Benzinga va in onda ogni mattina dalle 8:00 alle 9:00 ET. Durante quel periodo veloce e molto istruttivo, i trader e gli investitori si sintonizzano per ottenere le notizie principali della giornata, i motivi alla base di tali movimenti e la corrispondente azione dei prezzi per la sessione imminente.

Durante il rally dal minimo della pandemia, molti investitori nutrono una preoccupazione principale: che il rally avrà una portata ristretta. In altre parole, quanti diversi titoli partecipano a una mossa invisibile più in alto?

Rispetto all’S&P 500, anche allo stato attuale, solo cinque titoli (inclusi gli alfabeti) costituiscono quasi il 20% dell’intero indice.

Quelle azioni la società Apple (NASDAQ: NASDAQ:), Microsoft Corp . (NASDAQ: NASDAQ:), Alfabeto (NASDAQ:) Inc (NASDAQ: GOOG) (NASDAQ: GOOGL), Amazon.com (NASDAQ:), Inc. (NASDAQ: AMZN) e Tesla Inc (NASDAQ: NASDAQ:).

Per enfatizzare ulteriormente il peso elevato della tecnologia mega-cap, fino a poco tempo fa entrambe le cose Metaverse Inc (NASDAQ: META) e Nvidia Corporation (NASDAQ: NVDA) sono membri dei primi 10 titoli. Tali emissioni sono ora rispettivamente la 26a e la 12a, le componenti più grandi dell’indice.

Rotazione insufficiente: Un aspetto importante dello spettacolo PreMarket Prep è l’enfasi sulla svolta dei mercati. Per la maggior parte, quando i gestori di denaro e gli investitori vendono fuori un settore, cercano di rimettere i soldi al lavoro.

All’inizio del 2021, è stato evidenziato il ciclo dei titoli di crescita sopravvalutati nella tecnologia mega-cap, in gran parte alimentato da denaro a buon mercato fornito dalla Federal Reserve.

Quando la Fed ha iniziato il suo attacco a tutto campo all’inflazione all’inizio del 2022 aumentando i tassi di interesse, il valore futuro degli utili di queste società gonfie ha iniziato a ridursi.

Dove vanno i soldi? Nell’ultimo mese circa, alimentata da utili deboli, l’uscita dalla tecnologia mega-cap è sfociata in titoli value (rapporto prezzo/utili basso).

Il motivo: queste aziende rimangono stabili in tutti i tipi di condizioni di mercato e impiegano tempo per ottenere un prezzo. Un investitore fondamentale cercherà di acquistare titoli di valore quando sono “sottovalutati” o quando il mercato percepisce il loro valore inferiore al loro valore intrinseco.

Questo fenomeno è chiaramente visibile nelle emissioni rimanenti come azioni S&P top: Berkshire Hathaway (NYSE:) Inc (NYSE: BRK-A) (NYSE: BRK-B), UnitedHealth Group Inc. (NYSE: NYSE:), e Johnson e Johnson (NYSE: JNJ (NYSE:)).

TINA Trade è morta: In un anno di facile politica monetaria da parte della Federal Reserve, il commercio TINA (Non c’è alternativa) è vivo e vegeto.

In altre parole, non c’è altro posto in cui gli investitori possono mettere i loro soldi e ottenere qualsiasi tipo di rendimento.

Anche prima dell’aumento dei tassi di interesse di questa settimana, c’erano una serie di investimenti fruttiferi – CD, buoni del Tesoro e alcune obbligazioni societarie – che producevano un rendimento del 3,5%-5%, a seconda della durata, e dei relativi rendimenti obbligazionari, la qualità del azienda.

Naturalmente, quei rendimenti non tengono il passo con il tasso di inflazione, ma è meglio che guardare la scomparsa del proprio portafoglio a lungo termine.

L’azione sui prezzi di Apple: Sebbene l’indice si sia rafforzato grazie all’aumento dei numeri di posti di lavoro, lo spettacolo di venerdì ha avvertito gli investitori che il rally potrebbe non essere sostenuto se i titoli tecnologici a mega capitalizzazione non riusciranno a resistere.

A partire dalle 14:15 EST, tre dei cinque pezzi grossi erano in rosso. Mentre Tesla guida il rovescio della medaglia, l’azione dei prezzi in Apple è la più preoccupante.

Questa settimana, l’emissione è scesa di quasi il 13% ($ 135) a seguito di un aumento a sorpresa nel rapporto del quarto trimestre, accompagnato da una tiepida guida al primo trimestre.

Più preoccupante è che Apple ha eguagliato il suo minimo di ottobre e sta cercando di rimbalzare. Questo è dopo che il problema è salito di quasi $ 4 dall’apertura e ora è di $ 4 in rosso.

Se si parte dalla premessa di “così va Apple, così va il mercato”, i futures su indici, che vengono scambiati nell’area 3.730, potrebbero avere una data imminente al minimo di ottobre di 3.502.

D’altra parte, l’indice potrebbe essere all’inizio di un grande ciclo di azioni value, che durerà quanto il dominio di 10 anni della tecnologia mega-cap?

Una discussione sull’importanza delle azioni tecnologiche a mega capitalizzazione rimanenti dallo spettacolo di venerdì può essere trovata qui:

Immagine tramite Shutterstock.

© 2022 Benzinga.com. Benzinga non fornisce consulenza sugli investimenti. Tutti i diritti riservati.

Leggi l’articolo originale su Benzinga

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *