Jurgen Klopp nei media al premio della Coppa del Mondo del Qatar nel 2010: lasciamo che accada, ma tu sei migliore di me! | Notizie di calcio

Jurgen Klopp afferma che i giocatori non dovrebbero rispondere alle domande sull’idoneità del Qatar a ospitare la Coppa del Mondo e insiste sul fatto che il mondo del calcio, in particolare i media, non ha criticato abbastanza l’offerta del premio 2010.

Klopp è stato esplicito nella sua opposizione all’ospitare una Coppa del Mondo in Qatar nel bel mezzo di una stagione nazionale, ma crede che i giocatori non dovrebbero essere presi nel mezzo del dibattito politico.

Ci sono state richieste da parte di gruppi di difesa affinché i giocatori si unissero al dibattito sulla situazione dei diritti umani della nazione ospitante, sui presunti maltrattamenti dei lavoratori migranti e sui divieti legali alle relazioni omosessuali. Tuttavia, la FIFA ha scritto alle squadre della Coppa del Mondo chiedendo loro di concentrarsi sul calcio, non sull’insegnamento della moralità.

Capitani di nove paesi europei, tra cui Inghilterra e Galles, hanno in programma di indossare le fasce da braccio OneLove ai Mondiali come parte di un’iniziativa contro la discriminazione e a sostegno della comunità LGBTQ+.

Immagine:
Klopp afferma che il mondo del calcio, in particolare i media, non ha criticato abbastanza il premio dell’offerta 2010

Parlando alla conferenza stampa pre-partita prima della trasferta del Liverpool al Tottenham il Super Sunday, il tedesco ha detto che non sarebbe andato ai Mondiali e ha detto che le questioni sollevate ora avrebbero dovuto essere sollevate quando il Qatar ha vinto la Coppa del Mondo in 2010.

Leggi la trascrizione completa del suo scambio di sette minuti con i giornalisti alla Coppa del Mondo del Qatar di seguito:

giornalista: “Sei così entusiasta, da tifoso di calcio, di questo Mondiale come lo saresti normalmente?”

Klopp: “No.”

giornalista: “È a causa del tempismo o dei problemi che lo circondano?”

Klopp: “Lo stesso. Guardo ancora le partite, ma è diverso. Ho visto un vecchio documentario sull’intera situazione.

“Quando è stato annunciato che Russia e Qatar sarebbero state le prossime sedi dei prossimi due Mondiali, penso che sia stata la prima volta nella storia che ne hanno annunciati due in uno. Sappiamo tutti come è andata e come sarà consentito anche a te accadere..

I Mondiali inizieranno il 20 novembre
Immagine:
I gruppi di difesa hanno chiesto ai giocatori di discutere la situazione dei diritti umani della nazione ospitante, i presunti maltrattamenti dei lavoratori migranti e la posizione sulle relazioni omosessuali.

“Non c’è stato nulla di legale in seguito che abbia portato davvero a… , ‘Ora è aperto, ora lo sanno tutti’. È ancora nascosto ovunque e pensi: ‘Wow, come hanno potuto lasciare che accadesse?’. Sono passati 12 anni fa, e ora sta arrivando.

“Non ha niente a che vedere con il Qatar e loro vogliono il Mondiale, ora c’è. Una volta messo lì, è chiaro tutte le cose che sono seguite. Le persone in quel momento, tutte le persone coinvolte, avrebbero dovuto saperlo.

“Il momento in cui parliamo di diritti umani, nel senso che le persone devono lavorare lì in circostanze che, per dirla correttamente, sono difficili.

“Non possiamo giocare la Coppa del Mondo lì in estate a causa della temperatura, [but] fa abbastanza caldo oggi [there].

“Non c’è uno stadio in Qatar, forse uno, quindi hanno dovuto costruire degli stadi lì. Nessuno ci ha pensato, non credo che sia stato menzionato quel giorno. Quindi qualcuno ha dovuto costruirli perché non si limitavano a puf [out of thin air]e c’è un nuovo stadio.

“Questa è la situazione e potresti semplicemente arrabbiarti. Come no?

“Ripeto, lo guardo da un punto di vista calcistico e non mi piace che i giocatori, di tanto in tanto, si trovino in una situazione in cui devono mandare un messaggio. Tutti voi giornalisti, avreste dovuto mandare un messaggio. No hai scritto l’articolo più critico al riguardo – e non perché è il Qatar e così via. No. Riguardo alle circostanze, questo è chiaro.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Parlando a Sky News all’inizio della settimana, Klopp ha detto che i giocatori non erano da biasimare per aver voluto partecipare alla Coppa del Mondo in Qatar, nonostante la controversa assegnazione del torneo.

“Ecco dove abbiamo sbagliato. Ora diciamo ai giocatori che devi indossare questa fascia da braccio e se non lo fai non sei dalla loro parte e se lo fai sei dalla loro parte. No, è non calciatori, è un torneo e dobbiamo sistemarlo, i giocatori ci vanno e giocano e fanno il meglio per i loro paesi, non ha nulla a che fare con le circostanze.

“Vedo che nelle notizie, ‘Com’è qui?’, e questo genere di cose e tutto questo non va bene per i giocatori. È un torneo, è lì, e tutti lo lasciamo accadere ed è bello perché 12 anni fa nessuno l’ha fatto Non possiamo cambiarlo ora, andateci.

“Ci sono persone meravigliose lì e non è affatto che tutto sia brutto. È solo che è successo che non era giusto in primo luogo. Ma ora è lì, lascia che giochino, lasciamo che giochino e basta, i giocatori e manager. E non mettere sempre Gareth Southgate in una situazione in cui deve parlare di tutto. Non è un politico, è l’allenatore dell’Inghilterra. Lascia che lo faccia.

“Se vuoi scrivere qualcos’altro a riguardo, fallo, ma fallo da solo invece di chiedere a noi e tutte queste cose – ‘Klopp ha detto’ e ‘Southgate ha detto’ – come se cambiasse qualcosa. Tutti noi, tu più di me, lascia che accada 12 anni fa”.

giornalista: “Direi che i media hanno fatto di più per esporre le questioni dei diritti umani”.

Klopp: “Ma non prima, non dopo”.

giornalista: “Più di quello che ha la comunità calcistica”.

Klopp: “Com’è possibile? A quel tempo era solo una storia ed era chiaro cosa sarebbe successo.

“Seguendo questo e pensando, ‘È difficile costruire stadi in Qatar perché devi costruirli nella loro estate’, e ci sono 50 gradi o altro in estate. Non va bene per le persone che sono dentro [in that temperature] e fare un duro lavoro fisico, è assolutamente impossibile. Nessuno tra tutte queste persone e ci sarà molto tempo nei prossimi quattro anni per dire: “Il processo non è giusto, molte persone hanno preso soldi per le ragioni sbagliate”.

giornalista: “Molti…”

Klopp: “So che è successo, ma non è cambiato nulla”.

giornalista: “Le persone del calcio in primo luogo prendono la decisione, in FIFA”.

Klopp: “No, sono politici del calcio. Ora di nuovo ti senti personalmente – vedo dalla tua faccia che senti di incolpare me personalmente perché ho detto che i giornalisti dovrebbero fare di più. Guarda il tuo linguaggio del corpo, come stai seduto lì in questo momento? Onestamente.” [Klopp imitates one of the journalists]

“‘No, l’abbiamo fatto. Ma non è successo niente. La gente del football l’ha fatto’.

“Pensi che abbiamo fatto abbastanza in primo luogo? Ora facendo una storia a riguardo, ora quando succede, ora uscendo da un angolo e diventando giocatori sotto pressione?

Immagine:
I capitani di nove paesi europei, tra cui Inghilterra e Galles, hanno in programma di indossare i braccialetti OneLove

“Questo è quello che fai chiedendo questo genere di cose, facendo questo tipo di domande, chiedendo a Harry Kane se indosserà [the rainbow armband], che Harry Kane dice che indosserà. Gli altri ragazzi dicevano: “Per favore, non fare dichiarazioni politiche”. Non va bene.

“La cosa è stata organizzata da altre persone e non sto dicendo che tu abbia lasciato che accadesse, ma tutti noi lasciamo che accada.

“Quella volta era tutto sul tavolo, tutto era sul tavolo. Eppure, in qualche modo, il signor (Sepp) Blatter e altri sono usciti. È passato molto tempo da quando alcuni dei peggiori ragazzi sono già morti. È passato molto tempo da noi può aggiustarlo.

“Non c’è niente da dire sul Qatar, vogliono il Mondiale per qualsiasi motivo, va bene. Voglio molte cose e non le prendo e continuo con quelle. Non possiamo avere tutto. Guarderò la partita certo, ma sì, è diverso dagli altri Mondiali”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *