La Cina vuole prendere la tua Xbox

NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Microsoft sta acquistando Activision Blizzard, la società di videogiochi dietro titoli come “Guitar Hero”, “Candy Crush”, “World of Warcraft” e “Call of Duty” – nella più grande acquisizione tecnologica della storia. Le autorità di regolamentazione antitrust stanno valutando se l’accordo potrebbe danneggiare la concorrenza nell’emergente settore dei videogiochi globale, per diversi motivi, incluso il fatto che Microsoft produce già la console di gioco Xbox ampiamente utilizzata. Un ulteriore consolidamento nel settore tecnologico porta il meritato scetticismo da parte delle autorità di regolamentazione, ma dovrebbero anche considerare come questo accordo potrebbe aiutare il più grande avversario geopolitico d’America: la Cina.

Per capire come, è importante prima capire la lunga e stretta relazione di Microsoft con la Repubblica popolare cinese e il suo Partito Comunista Cinese (PCC) al potere.

Microsoft opera in Cina da tre decenni, vantandosi sul suo sito Web che la sua “filiale più completa e il più grande centro di ricerca e sviluppo al di fuori degli Stati Uniti si trova in Cina”. Microsoft Research Asia (MRA) ha formato migliaia di ricercatori cinesi sull’intelligenza artificiale, inclusi i massimi dirigenti di aziende come Huawei, i cui prodotti sono stati considerati un tale rischio per la sicurezza che l’azienda è stata sanzionata dal governo degli Stati Uniti e respinta dai paesi liberi di tutto il mondo .

IL REGNO UNITO AUMENTA LA SICUREZZA PER CONTRASTARE GLI OBIETTIVI DELLA RUSSIA, DELLA CINA

Il talento tecnologico formato da Microsoft ha svolto un ruolo chiave nella costruzione dell’opprimente stato di sorveglianza della Cina. Un rapporto del Financial Times ha recentemente rivelato che la stessa Microsoft ha collaborato “con un’università militare cinese sulla ricerca sull’intelligenza artificiale che potrebbe essere utilizzata per la sorveglianza e la censura”. È anche noto che le leggi restrittive sulla sicurezza nazionale della Cina richiedono alle aziende, inclusa Microsoft, di trasferire tutti i dati che il PCC ritiene necessari per la “pubblica sicurezza”. Con questi e molti altri esempi dello stretto rapporto di Microsoft con la Cina, non sorprende che un funzionario del governo cinese abbia dichiarato entusiasticamente che Bill Gates è “più grande in Cina di qualsiasi star del cinema”.

L’USS Ronald Reagan (CVN 76) e l’USS Nimitz (CVN 68) Carrier Strike Group a vapore in formazione, nel Mar Cinese Meridionale, lunedì 6 luglio 2020. (US NAVY)
(Specialista della comunicazione di massa di 3a classe Jason Tarleton/US Navy via AP)

La seconda cosa da capire è che il governo cinese è disposto a compiere seri passi nell’industria dei videogiochi, passi che potrebbero avere importanti implicazioni per la sicurezza nazionale.

Secondo il Global Times affiliato al governo cinese, uno dei massimi consiglieri politici del regime cinese si è lamentato del fatto che “ufficiali e soldati cinesi stanno giocando a giochi per computer di guerra realizzati principalmente da società straniere che possono trasmettere falsi valori”, comprese “le ideologie”. della cosiddetta ‘democrazia’ e ‘libertà'”.

Ha invitato il governo a “rafforzare i finanziamenti e il sostegno politico all’industria nazionale dei videogiochi” per proiettare non solo la “buona immagine dell’esercito cinese”, ma anche il possibile uso dei videogiochi per addestrare le proprie truppe. “Dobbiamo spingere per sviluppare videogiochi a tema militare indipendenti e controllati ed esplorare come usarli scientificamente per aiutare l’addestramento militare”, ha affermato.

CLICCA QUI PER RICEVERE LA NEWSLETTER DI OPINIONI

La terza cosa da capire è che la Cina ha un comprovato playbook di acquisizione del settore che è pronta per essere utilizzata nel settore dei videogiochi. Per un’anteprima di ciò che accadrà, non guardare oltre l’industria cinematografica. Il PCC ha corteggiato Hollywood con la promessa di nuovi spettatori, ha controllato e manipolato i contenuti come meglio poteva, ha acquisito le competenze tecniche e creative del settore nel tempo e ha costruito la propria capacità di distribuzione. Oggi i suoi film di propaganda sono tra i film di maggior incasso di tutti i tempi.

Non è difficile vedere lo stesso processo implementato nei videogiochi, con l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft come catalizzatore.

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

In un momento in cui Microsoft sta raddoppiando i suoi investimenti e l’espansione in Cina, cosa farà CCP con Microsoft-Activision? La Cina costringerà la società mista a censurare tutti i videogiochi che ritiene “pro-occidentali?” Il governo cinese chiederà a Microsoft di sviluppare strumenti per i propri militari? Tencent, il conglomerato cinese di tecnologia e intrattenimento, ha già una partnership con Activision, inclusa una partecipazione del 5% nella società. L’influenza della Cina su Activision si espanderà solo quando il suo partner di lunga data Microsoft subentrerà?

Queste sono le domande che i legislatori di Capitol Hill dovrebbero porsi e ogni legislatore dovrebbe porre a Microsoft prima di benedire una fusione che espande il potere della seconda azienda più preziosa del mondo, in particolare una così amichevole al PCC.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *