La “saggezza cinese” stimola lo sviluppo dell’economia digitale

La Cina ha costruito un’economia digitale di livello mondiale con la “saggezza cinese”, che collega direttamente i marchi d’oltremare e i consumatori domestici e dà potere alle piccole imprese in tutto il mondo, hanno affermato i portavoce durante una sessione del Forum Hongqiao durante la China International Import Expo in corso sabato.

Nel forum è stato anche pubblicato un rapporto sull’indice del partenariato economico globale regionale, o RCEP, sull’indice di e-commerce transfrontaliero, che mostra la rapida crescita e il grande potenziale dell’industria dell’e-commerce durante la pandemia.

Il forum, a tema Apertura e governance dell’economia digitale, ha attirato relatori tra cui funzionari governativi, accademici e dirigenti aziendali, come Daniel Zhang, presidente e CEO di Alibaba.

L’economia digitale cinese rappresentava il 39,8% del PIL totale, rispetto al 21,6% nel 2012. Il volume dell’economia digitale ha raggiunto i 45,5 trilioni di yuan (6,32 miliardi di dollari), classificandosi al n. 2 al mondo dietro solo agli Stati Uniti. Oltre a questi numeri, il paese ha la sua “saggezza cinese” in sviluppo, ha affermato Li Fei, viceministro del commercio.

“La saggezza della Cina significa un alto livello di apertura nell’economia digitale che comprende il commercio digitale e la cooperazione internazionale”, ha detto Li al forum. “Nel frattempo, il Paese ha una governance digitale solida e stabile”.

Pamela Coke-Hamilton, direttrice esecutiva dell’International Trade Center, ha dichiarato al forum in un discorso video che il commercio e la comunicazione apportano vari vantaggi alle piccole imprese e ai consumatori, rendendo “il mondo più connesso in modo sostenibile”.

Zhu Shenshen/LUCCO

Il CEO di Alibaba, Daniel Zhang, ha condiviso le sue opinioni e le sue esperienze sull’economia digitale all’Hongqiao Forum di CIIE.

L’e-commerce transfrontaliero riflette una tendenza sempre crescente durante la pandemia di COVID-19, in particolare per i paesi dell’ASEAN.

L’indice B2B RCEP PMI (piccole e medie imprese), che misura il volume degli scambi, lo sviluppo del business e la diversificazione del mercato, è quasi raddoppiato tra il 2019 e il 2021, con un tasso di crescita medio annuo del 34,4%. I numeri si basano sull’analisi e sulla ricerca di Alibaba da parte di esperti dell’Università di Zhejiang.

I 15 paesi della regione RCEP hanno una popolazione totale di 2,27 miliardi, contribuendo con un PIL che costituisce quasi un terzo del livello globale.

I prodotti d’oltremare, come il caffè proveniente dall’Etiopia, possono raggiungere i consumatori domestici direttamente attraverso i canali di e-commerce di Alibaba.

I metodi digitali significano che il commercio globale è ancora attivo nonostante sfide come la pandemia e un ambiente geopolitico incerto, ha affermato il CEO dell’azienda Zhang.

Con metodi digitali come l’e-commerce, l’intelligenza artificiale e il cloud, il commercio e l’intera stabilità della filiera saranno prevedibili.

Durante la campagna online del Singles Day in Cina, simile all’evento Cyber ​​Monday in Occidente, quest’anno più di 750 marchi esteri hanno raddoppiato il volume delle transazioni del negozio online TMall di Alibaba.

La società investirà di più nella digitalizzazione della logistica e della catena di approvvigionamento in futuro, poiché ha stabilito 12 centri di rete logistica globale di base, ha affermato Zhang.

Nei prossimi cinque anni, il volume dell’economia digitale nella provincia di Zhejiang, dove ha sede Alibaba, raddoppierà rispetto al livello del 2021.

Il governatore della provincia dello Zhejiang Wang Hao ha affermato che la provincia migliorerà l’ambiente imprenditoriale rafforzando al contempo la governance digitale, come la protezione delle informazioni personali.

Il forum CIIE mira a costruire una piattaforma di comunicazione internazionale per l’economia digitale e promuovere lo sviluppo sostenibile e di alta qualità dell’economia digitale.

Nel forum anche i dirigenti aziendali, di aziende come Microsoft e Accenture, hanno condiviso le loro opinioni sull’economia digitale.

“Ci preoccupiamo della gestione dei dati e della gestione dei dati, una parte importante dello sviluppo dell’economia digitale”, ha affermato Roan Kang, vicepresidente di Microsoft, che ha frequentato CIIE per cinque anni consecutivi.

Kang ha citato la conformità normativa per i dati utilizzati nel cloud e l’IA nei mercati regionali, inclusa la Cina.

Samantha Zhu, presidente di Accenture China, condivide le sue opinioni sulle opportunità multinazionali man mano che l’economia digitale si sviluppa.

Quasi il 60% delle aziende cinesi aumenterà gli investimenti nella digitalizzazione entro uno o due anni, con il 33% delle aziende che prevede un aumento del 15% o più, perché la digitalizzazione è necessaria per tutti, ha dichiarato recentemente Accenture alla sua ricerca sul China Digital Transformation Index.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *