L’alto livello di apertura della Cina per guidare l’economia globale – Opinione

La foto mostra la vista del porto di Nansha a Guangzhou, nella provincia del Guangdong della Cina meridionale. [Photo provided to chinadaily.com.cn]

Il 20° Congresso Nazionale del Partito Comunista Cinese ha inviato un forte segnale che la Cina è impegnata a espandere un livello di apertura più elevato nei prossimi anni. Il congresso, inoltre, per la prima volta ha proposto di continuare ad ampliare l’apertura istituzionale in materia di regole, regolamenti, governance e standard, e ha chiesto il mantenimento della diversità e il mantenimento della stabilità del panorama economico globale e delle relazioni commerciali.

Dopo 10 anni di sforzi, la Cina ha fatto tutti i preparativi necessari e ha creato il giusto ambiente per l’apertura istituzionale. Per questo motivo, la Cina ha ora un programma più ampio di apertura di più aree e su scala più ampia.

Per promuovere l’apertura istituzionale, la Cina creerà un ambiente più favorevole alle imprese introducendo norme, regolamenti e standard più avanzati, accorcerà ulteriormente l’elenco negativo per consentire alle imprese straniere di godere dello stesso trattamento riservato alle imprese nazionali e statali e promuovendo l’equità , sviluppo verde e reciprocamente vantaggioso del commercio internazionale.

Il 20° Congresso del Partito ha anche chiesto di accelerare la trasformazione della Cina in un paese che commercia prodotti e servizi di alta qualità. Questo è importante perché la Cina è diventata il principale partner commerciale di 146 paesi e regioni ed è stata per cinque anni consecutivi il più grande paese commerciale di materie prime del mondo.

Il commercio internazionale della Cina è cresciuto del 10,1% su base annua nei primi otto mesi di quest’anno e del 9,9% nei primi nove mesi, un risultato straordinario date le sfide globali e interne che deve affrontare, incluso il conflitto Russia-Ucraina e diversi paesi ‘ minacce per isolare l’industria globale e le catene di approvvigionamento dalla Cina. Pertanto, ora è il momento migliore per la Cina per intensificare lo sviluppo di alta qualità guidato dall’innovazione per consolidare la sua posizione di nazione commerciale leader nel mondo.

In primo luogo, la Cina dovrebbe adoperarsi per salvaguardare un panorama economico globale diversificato ma stabile e un commercio internazionale libero ed equo, opponendosi fermamente a tutte le forme di protezionismo e unilateralismo.

In secondo luogo, ha bisogno di firmare più accordi di libero scambio con più economie, in particolare quelle coinvolte nella Belt and Road Initiative, per aumentare la quota di prodotti cinesi esenti da dazi nel commercio internazionale.

E terzo, dovrebbe incoraggiare tutti i paesi in via di sviluppo a unirsi e svolgere un ruolo più importante nel rilanciare la ripresa economica mondiale, soprattutto perché gli Stati Uniti e l’Unione Europea, secondo i rapporti, sono probabilmente entrati in recessione a causa dell’energia mondiale . e crisi alimentari.

Date le sfide dell’economia globale, il direttore generale dell’Organizzazione mondiale del commercio, Ngozi Okonjo-Iweala, ha recentemente messo in guardia contro la creazione di blocchi commerciali rivali, affermando che uno scenario del genere potrebbe comportare enormi costi nel mondo.

E proprio per questo motivo, la Cina ha esortato la comunità internazionale a preservare il panorama economico e le relazioni commerciali diversi ma stabili del mondo. Solo in questo modo tutte le economie possono rafforzare l’industria globale e le catene di approvvigionamento ed evitare il disaccoppiamento delle economie.

Inoltre, nonostante le affermazioni di alcuni politici stranieri e organi di stampa secondo cui l’economia cinese è stata scossa da alcune aziende che hanno spostato (o spostato) le loro unità produttive dalla Cina, o cessato le attività in Cina, non c’è bisogno di allarmarsi. Dovremmo invece ricordare che la popolarità dei prodotti cinesi, come i prodotti resistenti al freddo di Yiwu, nella provincia dello Zhejiang, in Europa ha reso molto importante approfondire la cooperazione commerciale internazionale.

In effetti, il 20° Congresso del Partito ha avviato l’apertura ad alto livello della Cina e ha spianato la strada affinché la Cina diventasse una nazione commerciale più grande e più forte, e ha sottolineato che lo sviluppo della Cina continuerà a guidare l’economia globale e stimolerà la sua ripresa.

Inoltre, la Cina farà maggiori sforzi per accelerare il suo sviluppo economico e commerciale per contribuire a rafforzare la sua spinta alla modernizzazione. Il fatto che la Cina sia l’unico paese a mobilitare le proprie risorse per organizzare una fiera di importazione ogni anno non ha precedenti nella storia e dimostra che rimane impegnata ad aprire ulteriormente la propria economia. Il China International Import Expo mostra anche che la Cina è impegnata a condividere i frutti del suo sviluppo con altri paesi per contribuire maggiormente all’economia mondiale.

L’autore è un consulente senior presso il China Center for International Economic Exchanges ed ex viceministro del commercio. Questo è un estratto dalla sua intervista a Liu Jianna del China Daily. Le opinioni non riflettono necessariamente quelle del China Daily.

Se hai competenze specifiche o vuoi condividere ciò che pensi delle nostre storie, inviaci i tuoi scritti a opinion@chinadaily.com.cn e comment@chinadaily.com.cn.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *