I migliori giochi per PlayStation 1 che non hanno mai lasciato il Giappone

Sono passati 27 anni da quando Sony ha rilasciato il prima PlayStation. I giochi sono cambiati molto negli ultimi due decenni e mezzo, ma è difficile sostenere che la scatola grigia piatta di Sony non abbia avuto un impatto duraturo sul marchio e sulla cultura pop nel suo insieme.


RELAZIONATO: I migliori giochi di carte per PS1

Ancora più piccolo di oggi, il mercato per videogiochi anime si sta espandendo. Quando è stato interrotto nel 2006, la PlayStation aveva una miriade di giochi a tema anime degni di nota che chiunque poteva divertirsi. All’epoca, gli amanti degli anime avrebbero giocato a qualsiasi cosa su cui potessero mettere le mani. Ma oggi, se un giocatore sta per tornare su una piattaforma che ha più di 20 anni, vorrà concentrarsi sulle gemme reali.

VIDEO DEL GIOCATORE DEL GIORNO

6/6 Captain Tsubasa J: Entra nel domani

Captain Tsubasa J: Entra nel domani, sviluppato da Bandai, è un videogioco d’azione del 1996. Il gioco è diviso in due modalità: trama e modalità partita amichevole. La trama inizia inizialmente con International Jr. Partita del campionato del torneo giovanile, e poi continua con la trama di Captain Tsubasa J (c’è anche una trama speciale da provare).

Inoltre, ci sono due gruppi di squadre tra cui scegliere, divise in squadre giovanili Junior (Giappone, Italia, Argentina, Francia e Germania) e squadre giovanili (Giappone, Cina, Taipei, Thailandia e Paesi Bassi).

5/6 Neon Genesis Evangelion: Girlfriend Of Steel

Shinji è già emotivamente fragile, quindi circondarlo di personaggi femminili come una Misato alcolizzata, una terrificante Asuka e una Rei priva di emozioni può solo portare a una tragedia. E se, tuttavia, ci fosse qualcuno più affidabile che può darle l’amore che merita?

RELAZIONATO: Mostri horror spaventosi di Eldritch negli anime

In questa simulazione di appuntamenti/romanzo visivo, Shinji incontra Mana Kirishima. Il giocatore avrà l’opportunità di interpretare l’appassionato pilota EVA Shinji e cercare di attirare l’attenzione della nuova ragazza della scuola. La personalità di Mana Kirishima è un misto di Asuka e Rei. Non è estroversa come Asuka, ma non è nemmeno tranquilla come Rei. Inoltre, Mana sembra un mix tra Rei e Asuka (ha i capelli castano-rossastri di Asuka, ma sono tagliati come quelli di Rei).

4/6 Macross VF-X2

Pilotare un robot gigante è sempre stata una fantasia di ogni fan dei mecha anime, quindi quando Macross VF-X2 è stato introdotto, i fan di Macross potrebbero essersi scatenati. Lo sparatutto in terza persona esclusivo per il Giappone mette il giocatore al comando di Aegis Focker, un asso pilota di Valkyrie assegnato dalle Nazioni Unite (come parte dello squadrone VF-X Ravens), per reprimere rivolte e ribellioni.

Oltre all’intensa azione 3D che merita a questo gioco un posto nell’elenco, la modalità narrativa del gioco è degna di nota. La trama è avvincente e le decisioni del giocatore possono influenzare i suoi progressi. Macross VF-X2 aveva una trama completamente diversa, ma la maggior parte è stata inclusa alla fine Macross Frontiera anime, quindi i giocatori non dovrebbero sorprendersi se vedono somiglianze sorprendenti.

3/6 One Piece: Grande Battaglia! 2

Sviluppato da Ganbarion e distribuito da Bandai, One Piece: Grande Battaglia! 2 è un gioco di combattimento basato sulla serie televisiva anime. Il seguito di Grande battaglia!conserva quasi tutti gli elementi dell’originale incorporando nuovi contenuti dalla saga di Arabasta e incorporando alcune nuove tecniche di gioco.

Grande battaglia! 2 mantiene la meccanica di combattimento 2.5D del suo prequel, con sprite di personaggi 3D che interagiscono su un asse 2D. Sul campo di battaglia, i personaggi dei giocatori possono saltare, fare un doppio salto, accovacciarsi, correre, bloccare e afferrare (oltre a lanciare e catturare) oggetti. I principali attributi di combattimento sono Attacco, Difesa e Agilità, con ogni personaggio che varia su una scala da A a E; le variazioni sui caratteri esistenti di solito non vengono modificate. Inoltre, la salute è meno standardizzata di prima, con alcuni caratteri nettamente superiori ad altri.

2/6 Gekito! Crush Gear Turbo

Esiste un gioco di azione e avventura sviluppato e pubblicato da Bandai Gekito! Crush Gear Turbo. Basato sul combattimento dei carri dell’antica Roma, Crush Gear è uno sport di macchine da combattimento con dispositivi di battaglia personalizzabili che hanno all’incirca le dimensioni di una mano. Il gameplay si svolge all’interno dei giochi Gear Fight, dove il vincitore è qualunque Crush Gear spinge il suo avversario fuori dal campo di battaglia.

RELAZIONATO: Giochi di ruolo per PS1 con il miglior combattimento d’azione in tempo reale

Tutti i ragazzi negli anni ’90 avevano Crush Gear e li superavano giocando Gekito! Crush Gear Turbo. Anche se il gioco è in giapponese, non sarà troppo difficile per chi non parla giapponese iniziare. È divertente e i controlli sono piuttosto semplici da padroneggiare.

1/6 Naruto: Shinobi No Sato No Jintori Kassen

Naruto: Shinobi no Sato no Jintori Kassen (letteralmente, Naruto: Battaglia di Jintori nel Villaggio Ninja) è un gioco PlayStation lanciato il 26 giugno 2003. È degno di nota perché è l’unico gioco di Naruto realizzato su PlayStation 1 e mai distribuito al di fuori del Giappone. Inoltre, il gioco, basato sulla popolare serie manga e anime, è stato rilasciato insolitamente alla fine della vita della PlayStation (la PlayStation 2 era disponibile da tre anni).

Il gameplay è paragonabile a un gioco da tavolo di strategia; l’obiettivo è catturare la base dell’avversario. Inoltre, grazie alla comparsa dei personaggi classici della storia originale, i fan di Haku e Zabuza apprezzeranno questo gioco.

ALTRO: giochi PS1 ambiziosi ma imperfetti che richiedono remake moderni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *