Lezioni di denaro per giovani con bisogni speciali: il programma nazionale mira a fornire supporto

Lezioni di denaro che si rivelano un’ancora di salvezza per gli studenti con bisogni speciali: la filiale nazionale di Basildon aiuta con le sfide finanziarie personali

  • La finanza personale sta lentamente trovando la sua strada nel curriculum nazionale
  • Tuttavia, i giovani con bisogni educativi speciali sono spesso trascurati
  • Abbiamo visitato una società edile per esaminare un’iniziativa che mira a correggere questo torto

La finanza personale si sta lentamente facendo strada nel curriculum nazionale delle nostre scuole, ma questo è un freddo conforto per molti giovani con bisogni educativi speciali che non ricevono le lezioni necessarie per aiutarli a capire le importanti questioni finanziarie.

Qui visitiamo una società edile che sta avviando un’iniziativa che mira a correggere questo torto.

Il contante è il re: a Paige Slight e Alfie Coles vengono forniti suggerimenti sull’utilizzo degli sportelli automatici

Perché è necessario il supporto

I giovani con bisogni educativi speciali non hanno bisogno della nostra pietà, solo del nostro sostegno. Ci sono fino a un milione di studenti di età compresa tra 16 e 18 anni che sono ostacolati nel loro apprendimento da condizioni come l’autismo, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e la sindrome di Down.

Mentre alcuni lottano per vivere in modo indipendente, tutti possono godere di una vita più indipendente se vengono forniti gli strumenti per far fronte a sfide finanziarie personali come la gestione di un conto bancario.

Purtroppo, il settore dei servizi finanziari non offre un pacchetto standard di sostegno su misura per questi giovani. Anche gli enti di beneficenza educativi coinvolti nell’inserimento della finanza personale nel curriculum scolastico non offrono lezioni speciali.

Myron Jobson, attivista per l’educazione alla finanza personale per il gestore patrimoniale Interactive Investor, ha dichiarato: “Questo gruppo vulnerabile di giovani ha bisogno del nostro aiuto più di chiunque altro nella società – ma, stranamente, viene dimenticato e ignorato dalla maggior parte delle persone. È tempo di affrontare questa situazione vergognosa.’

Come le filiali possono aiutare

Alla Nationwide Building Society di Basildon, nell’Essex, una dozzina di studenti di età compresa tra i 16 ei 18 anni hanno visitato. Provengono dall’Endeavour Co-operative Academy – una scuola di istruzione speciale – nella vicina Brentwood.

Il direttore senior della filiale Zafar Sadak li ha invitati dopo essere stato ispirato dalla moglie Maz, insegnante di bisogni speciali, che ha condiviso con lui la sua preoccupazione per il fatto che questi giovani spesso cadono nelle crepe della società senza il supporto di cui hanno bisogno e che meritano.

Si può fare di più per sostenere le persone con bisogni educativi speciali. La chiave è offrire loro un aiuto pratico, ad esempio il supporto di una banca per aiutarli a gestire i loro soldi

Sharon Davies, amministratore delegato di Young Enterprise

Il personale della filiale utilizza un approccio pratico mentre mostra a questi studenti come gestire l’online banking, utilizzare il servizio di sportello della filiale, utilizzare uno sportello automatico e viene informato della necessità di essere consapevoli dei truffatori in banca

In tutto il paese sono previsti programmi di “lezioni di denaro” per tutte le scuole. Ma non si rivolge a persone con bisogni speciali, quindi il programma doveva essere adattato agli studenti accademici.

Metro Bank offre lezioni di “money zone” ai “care leavers” – giovani adulti che hanno trascorso del tempo in cura, ad esempio in una casa per bambini.

Le lezioni di base in finanza personale non sono obbligatorie nell’istruzione di base. Le scuole secondarie di solito trattano questioni bancarie nell’ambito di lezioni personali, sociali, sanitarie ed economiche.

L’organizzazione benefica per l’educazione finanziaria Young Enterprise offre supporto educativo alle scuole di tutto il paese attraverso il suo programma Young Money.

Ma non offre lezioni standard su misura per chi ha bisogni speciali, solo una guida su come adattare le lezioni.

Sharon Davies, amministratore delegato di Young Enterprise, ha dichiarato: “Si può fare di più per supportare le persone con bisogni educativi speciali. La chiave è offrire loro un aiuto pratico, ad esempio il supporto di una banca per aiutarli a gestire i loro soldi.’

L’ente di beneficenza offre programmi di gruppo in cui i bambini con bisogni educativi speciali possono lavorare insieme e sviluppare abilità finanziarie. Jobson di Interactive Investor ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di un’azione ora per garantire che le lezioni di finanza personale siano per tutti”.

Il costo del fallimento

Chi ha difficoltà di apprendimento è spesso preso di mira da truffatori che vogliono sfruttare la loro affidabilità. Molti giovani vulnerabili sono presi di mira come “money mules”, amici di criminali che li usano per riciclare denaro.

Sadak ha detto a Nationwide: “Una truffa particolarmente spietata è quella in cui le persone fingono di essere amiche di un giovane e sfruttano la loro affidabilità. Poi chiedono educatamente loro se possono inviare loro del denaro, perché hanno problemi a usare il loro conto in banca.’

Truffati: le persone con difficoltà di apprendimento sono spesso prese di mira da persone che vogliono sfruttare la loro affidabilità chiedendo loro di agire come muli del denaro (immagine stock mostrata dal modello)

Truffati: le persone con difficoltà di apprendimento sono spesso prese di mira da persone che vogliono sfruttare la loro affidabilità chiedendo loro di agire come muli del denaro (immagine stock mostrata dal modello)

Ha aggiunto: “Potrebbero dare al bambino £ 1.000 e chiedere loro di trasferirlo sul proprio account, dicendo loro di mantenere le £ 100 come ringraziamento per il tuo aiuto”.

Il riciclaggio di denaro, anche se fatto involontariamente, è un reato grave che può comportare il congelamento di un conto bancario.

Una discussione sulla frode tra quelli della filiale di Basildon di Nationwide ha portato molti a condividere le loro esperienze di criminali che cercavano di derubare loro e le loro famiglie.

Brandon Love, 18 anni, ha detto: “Come molti dei miei amici, sono stato bombardato da telefonate e messaggi di persone che volevano vendermi qualcosa o darmi dei soldi che dicono che glielo devo.

«Stanno chiedendo i miei dati bancari. L’unico modo in cui posso affrontarlo è ignorare il messaggio.’

PERCHE’ I CONSIGLI POSSONO ESSERE INPREZZI

Sventolando circa cinque sterline in aria come se avesse appena vinto la lotteria nazionale, lo studente di 16 anni Alfie Coles è stato mostrato come utilizzare un bancomat presso la filiale Nationwide di Basildon.

Gli è stato detto di usare sempre un bancomat all’interno della filiale piuttosto che un buco nel muro esterno, poiché era più sicuro e meno probabile che i suoi dettagli bancari venissero rubati.

Alfie è stato avvertito di coprire il PIN pad con la mano libera quando ha digitato il suo numero a quattro cifre. Tira fuori croccanti banconote da £ 5 dal bancomat e poi mostra come depositare denaro usando la stessa macchina. Alfie ha detto: “Questa lezione è stata utile perché non ho mai messo soldi in una macchina prima, anche se preferisco comunque trattare con le persone allo sportello”.

Jack Dodd, 17 anni, è un appassionato collezionista di monete. Spera che prendendo denaro allo sportello, possa essere fortunato e ricevere una rara moneta da 50 pence di Kew Gardens in edizione limitata del valore di £ 150.

Sebbene Jack abbia una mente brillante per le finanze, un senso di innocenza fa sì che persone come lui vengano facilmente ingannate.

Paige Slight, 17 anni, si è seduta pazientemente davanti a un computer imparando come trasferire denaro online da un conto corrente a un conto di risparmio, con conseguente maggiore interesse.

Ha detto: “Preferisco spendere subito i soldi uscendo con i miei amici”.

Ma il compagno di studi Morgan Pattle, 16 anni, incoraggia Paige a cercare di risparmiare di più “perché ti aiuterà a comprare altre cose come i vestiti”. Paige annuì in segno di ringraziamento.

Annuncio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *