Recensione di Apple TV 4K 2022: più veloce, migliore ed economica

Apple ha appena rilasciato il suo ultimo box di streaming Apple TV, chiamato Apple TV 4K. Non è la prima scatola compatibile con 4K dell’azienda, ma è facilmente la migliore. Ho testato il nuovo streamer da quando è stato annunciato, mettendolo alla prova. È più veloce, più piccolo e, tocca la prima pagina, più economico.

Quindi, dovresti investire in questo se è la tua prima scatola Apple o dovresti aggiornare? Leggi di più.


Apple TV 4K: cosa c’è di nuovo?

molti.

Innanzitutto, è migliore dell’ultimo modello. Soprattutto, è più economico. Migliore ed economico è una combinazione rara, ma questo dispositivo spunta entrambe le scatole. Questo è il modello 4K di terza generazione ed è arrivato prima di quanto molti si aspettassero. Sono passati quattro anni tra il primo e il secondo modello 4K, ma solo due anni tra la seconda generazione e questa.

Il nuovo modello è più piccolo e leggero di prima. Esistono due versioni: Wi-Fi e Wi-Fi ed Ethernet, con solo quest’ultima che include una porta Ethernet.

Ha una maggiore capacità di archiviazione rispetto al suo predecessore: i modelli da 32 GB e 64 GB sono stati ora aggiornati ai livelli di archiviazione da 64 GB e 128 GB. Questo è un bene se prevedi di scaricare giochi. Non fa molta differenza se si desidera l’Apple TV solo per i film perché vengono trasmessi regolarmente in streaming invece di risiedere sul disco rigido.

C’è un nuovo processore, il chip A15 Bionic, visto per la prima volta nell’Apple iPhone 13 Pro e ora nell’iPhone 14 e iPhone 14 Plus. In altre parole, un umile TV box ora è potente quanto l’ultimo iPhone (sebbene non l’iPhone 14 Pro).

E ora c’è il supporto per HDR10+ che l’ultimo modello non aveva, oltre alla continua compatibilità con 4K (ovviamente), Dolby Vision, High frame rate HDR e Dolby Atmos. Se la tua TV supporta già Dolby Vision, questo vantaggio potrebbe non essere così utile, ma in caso contrario, i proprietari di TV Samsung, ti sto guardando, è un vantaggio decisivo.

Un altro cambiamento: l’identico Siri Remote (direi il miglior telecomando per qualsiasi dispositivo TV) ora si ricarica tramite USB-C, non Lightning.

Apple TV 4K: design

Ci sono pochissime differenze di design tra la nuova Apple TV 4K e quella vecchia. È un po’ più piccolo in ogni direzione, ma questo è tutto. Il modello precedente aveva il logo Apple seguito dalle lettere “tv”, ma il nuovo semplifica le cose optando solo per il logo Apple da solo. Anche la parte inferiore non ha il logo Apple.

Potresti trovare deludente il fatto che Apple TV non sia cambiata molto nel suo design da molto tempo. Abbastanza giusto, a meno che tu non debba ricordare che questa è una scatola che probabilmente non vedrai. Poiché il telecomando si connette tramite Bluetooth, non è necessaria una connessione in linea di vista, quindi puoi scoiattolo lontano dalla vista.

È leggermente più piccolo e leggero ma, ancora una volta, una volta fuori dalla vista, non lo sapresti davvero.

Apple TV 4K: telecomando Siri

È lo stesso dell’ultima volta, a parte la correzione della ricarica che è passata a USB-C invece di Lightning. Nota che non c’è un cavo USB-C incluso con Apple TV 4K, ma, chi stai scherzando, ne hai un sacco in casa, giusto?

Il fatto che il telecomando non sia cambiato non è un male: è incredibile. Di solito per Apple non ci sono quasi pulsanti sulla scheda, ma un’interfaccia molto intuitiva rende facile fare tutto ciò di cui hai bisogno.

Scorrere i video è particolarmente divertente mentre fai scorrere il pollice sulla rotellina sensibile al tocco, anche se è fastidioso che non funzioni con tutti i servizi di streaming. C’è un pulsante di accensione che spegnerà anche la TV, con una pressione prolungata, e il pulsante Siri si trova sul lato destro. È anche lì che premi l’iPhone, quindi ha senso. A differenza dell’iPhone, non puoi dire “Ehi, Siri” per invocarlo. Devi premere il pulsante.

Ancora il mio uso preferito di Siri sul telecomando è chiedere “Cosa ha detto?”. Il video riproduce gli ultimi 15 secondi del video, con i sottotitoli, che poi si disattivano nuovamente. Solo Mela. Entro la fine dell’anno, Siri sarà in grado di riconoscere le voci dei singoli utenti, il che dovrebbe essere un utile aggiornamento.

Questo telecomando è probabilmente il più grande aggiornamento rispetto all’ultimo box Apple TV e mantiene la sua posizione di controller eccezionale. Tieni presente che questo è limitato per i giochi e in molti casi è meglio connetterti a un controller PlayStation o Xbox.

Apple TV 4K: prestazioni

I chip A15 Bionic producono un’eccellente efficienza energetica, apparentemente utilizzando il 30% in meno di elettricità rispetto all’ultima Apple TV 4K, alimentata dall’A12 Bionic. È un chip potente, ma niente di simile.

Significa anche che c’è potenza disponibile per i giochi, dove chip più veloci significano una grafica migliore e più fluida. Questa fluidità significa anche un’esperienza migliore quando, ad esempio, stai semplicemente scorrendo i menu delle caselle.

L’aggiunta di HDR10+ è gradita, supponendo che la tua TV supporti questo formato. Molti lo fanno, quindi se la tua TV non è compatibile con Dolby Vision, può fare una grande differenza per la qualità dell’immagine dei contenuti compatibili. Ad esempio, Amazon Prime Video come HDR10+.

Una cosa che verrà dopo è Quick Media Switching. In questo momento, se stai passando da un contenuto all’altro con frame rate diversi, apparirà una schermata nera. Non è così lungo ma può sembrare infinito. Con Fast Media Transfer dovrebbe essere quasi istantaneo. Ho la sensazione che questa sia una di quelle funzionalità di cui non sai di aver bisogno ma che sei riluttante a fare una volta che l’hai sperimentata.

Apple TV 4K: verdetto

È tutt’altro che il box di streaming più economico sul mercato e alcuni rivali, in particolare il brillante Amazon Fire TV Stick 4K Max, si avvicinano molto a fare un buon lavoro a meno della metà del prezzo. Ma la semplicità del sensazionale Siri Remote, la bellezza dell’interfaccia di Apple e l’ampiezza dei giochi disponibili tramite Arcade e acquistati, bastano a mettere Apple in testa.

Quindi aggiungi la fantastica aggiunta di HDR10+ e il significativo calo dei prezzi, qualcosa di insolito per qualsiasi produttore, ma soprattutto per Apple, e Apple TV 4K è difficile da battere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *