Come la difesa del titolo della Coppa del Mondo T20 dell’Australia è andata in pezzi | Coppa del Mondo T20 2022

So la fine è arrivata non con un botto, ma con una serie di lamenti. Campioni in carica, squadra di casa e ancora puntati dalla Coppa del Mondo Twenty20 nella fase a gironi, l’arrivo anticipato dell’Australia è stato messo a punto uno per uno.

I padroni di casa non sono riusciti a impedire all’Irlanda o all’Afghanistan di perdere punti e non sono riusciti nemmeno a segnare abbastanza per dominare. La sconfitta è stata confermata quando un’Inghilterra inerte ha superato lo Sri Lanka, che a sua volta ha superato l’Australia per conquistare un posto in semifinale che nessuna delle due squadre meritava davvero.

È iniziato, ovviamente, quando l’Australia è stata smantellata dalla Nuova Zelanda nella partita di apertura. Non perché abbiano perso, nemmeno perché ne hanno subiti 200, ma perché sono caduti mentre cercavano di essere tutti fuori a 111.

C’è un punto in cui la partita è persa, ma il margine può ancora essere influenzato e l’aggiunta di altri 40 punti può fare la differenza nella metrica critica del tasso di esecuzione netto. Ma invece di battere negli over, gli australiani hanno oscillato rapidamente e sono stati buttati fuori.

Da lì, una squadra che non sembrava mai a suo agio nel torneo è inciampata nel suo gruppo. È stato inaspettato visti i grandi punteggi che avevano segnato contro India e Inghilterra nelle precedenti settimane di preparazione, e dato il fatto che quasi la stessa squadra ha vinto il trofeo a Dubai meno di un anno fa pur essendo meno adatta alle condizioni che. .

Il successo di quella campagna è stato in parte dovuto a un attacco Test ritmo di Mitchell Starc, Pat Cummins e Josh Hazlewood supportato dallo spinner solitario Adam Zampa, un arrangiamento non convenzionale in Asia. È andato avanti, i veloci hanno preso 25 wicket mentre Zampa ne ha presi 13. Utile per una squadra che ha lanciato per prime sei volte su sette e ha limitato l’opposizione.

Il successo dell’Australia nel 2021 è stato in parte dovuto alla vittoria di sei lanci su sette e al bowling per primo ogni volta, stabilendo uno schema di pressione e poi di inseguimento. E in parte va a David Warner, secondo nella competizione con 289 punti, che fa partire bene l’Australia quasi ogni ora.

È lecito presumere che avesse buone possibilità di funzionare di nuovo subito dopo. Warner ha un record impressionante in casa, mentre le condizioni più veloci e rimbalzanti dovrebbero adattarsi alle svelte australiane.

L’Australia sta celebrando la vittoria nel torneo del 2021, in gran parte la stessa squadra che si è schiantata quest’anno. Foto: Satish Kumar/Reuters

Semplicemente non ha funzionato. Laddove la campagna degli Emirati Arabi Uniti li ha visti collettivamente in media 24 corse e 18 consegne per wicket, la campagna casalinga di quest’anno è stata in media di 32 e 24. Un pieno vantaggio per wicket è significativo nella forma abbreviata del gioco. Nel frattempo, la Warner ha effettuato 44 corse a quasi sei per over.

Il senno di poi è sempre acuto, come le critiche alla richiesta di includere Kane Richardson per la partita in Afghanistan prima che subisse 48 punti. Richardson è riconosciuto all’interno del campo australiano come il miglior lanciatore difensivo del T20 e selezionarlo significa finalmente rimuovere un nome più grande con una forte pretesa di ottenere un risultato. Lo stesso si sarebbe applicato se Nathan Ellis fosse stato al fianco come un altro specialista del T20.

Starc è il cacciatorpediniere a palla bianca originale, Hazlewood è il formato più migliorato al mondo e Cummins ha una vasta esperienza di IPL e può battere. È sempre difficile rimuoverne qualcuno. L’Australia sembrava una squadra che non ha mai avuto successo ed è rimasta troppo desiderosa di correre i rischi richiesti dalla situazione.

Con l’Irlanda che doveva essere battuta per la velocità di corsa netta, Aaron Finch ha strisciato attraverso la prima metà dell’inning con un punto a palla prima di aumentare il suo punteggio con un grande punteggio ed è uscito. Con l’Irlanda 25 su 5, i giocatori di bocce hanno continuato a dare da mangiare a palle di lunghezza Lorcan Tucker che continuava a colpire per i limiti. Allo stesso modo, quando Rashid Khan ha tirato fuori tutto per l’Afghanistan, i giocatori di bocce hanno continuato a fornire le munizioni.

Altre volte, l’Australia sembrava una squadra raggiunta da altri, almeno per ora. La partita dello Sri Lanka era destinata al disastro prima che Glenn Maxwell e Marcus Stoinis lo ritirassero. La necessità di fare un grande punteggio contro l’Afghanistan è una cosa, ma il bowling difensivo dei loro avversari è molto buono. Hanno buone bombette veloci ora, senza paura. Fazalhaq Farooqi ha colpito con il laser i suoi yorkers. Naveen-ul-Haq lanciava palle più lente, così spugnose e rotanti che nessuno poteva colpirle. È improbabile che il cambiamento dell’ordine di battuta dell’Australia faccia la differenza.

Come è consuetudine nel cricket australiano, una campagna fallita porterà a un’epurazione. È probabile che quasi tutti i giocatori a nord della barriera dei 30 vengano espulsi. Steve Smith, Finch, Matthew Wade, forse anche la Warner, saranno giudicati giunti alla fine della strada. Cummins e Hazlewood sono probabilmente troppo importanti per il lato Test e ODI e Starc potrebbe aver bisogno di mostrare un po’ di veleno.

Glenn Maxwell, Marcus Stoinis e Mitchell Marsh hanno fatto il loro lavoro con la mazza e probabilmente continueranno, mentre Tim David merita più di un tiro dopo aver affrontato solo 18 palloni nel torneo. Il cricket T20 è volubile e volatile. Forse non dovremmo sorprenderci che la selezione per la stabilità non abbia funzionato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *