Peoples Forest Partnership fa appello ad aumentare i finanziamenti per il clima per i popoli indigeni

Scopri di più sulla Peoples Forests Partnership in “Unlocking Direct Finance for Forest Communities: A Call for Community-led Conservation” al GLF Climate 2022.

La Peoples Forests Partnership – un’importante iniziativa globale per aumentare rapidamente i finanziamenti per il clima diretti alle popolazioni indigene e alle comunità locali (IPLC) – ha annunciato il suo primo invito a presentare candidature per i membri, prima della COP27.

Lanciata alla COP26, la Peoples Forests Partnership mira a utilizzare i mercati volontari del carbonio per garantire partenariati di investimento equi, accessibili e culturalmente appropriati negli IPLC per proteggere l’ambiente, stabilendo al contempo i migliori standard affinché le comunità forestali si impegnino nel finanziamento del clima.

Lancio della Peoples Forests Partnership alla COP26. Partnership tra le foreste dei popoli

La Peoples Forests Partnership mira a mobilitare 20 miliardi di dollari all’anno entro il 2030 in investimenti privati ​​diretti in progetti di conservazione e ripristino delle foreste guidati dalla comunità. Ulteriori membri misureranno i finanziamenti necessari per proteggere e proteggere le terre dell’IPLC e aiutare i paesi a raggiungere gli obiettivi e gli impegni climatici, lavorando per mantenere in vita 1,5 gradi Celsius.

Gli IPLC sono i guardiani più efficaci al mondo contro la deforestazione tropicale, secondo l’ONU. Tuttavia, queste comunità non ricevono quasi nessun sostegno finanziario dalla comunità dei finanziamenti per il clima per i loro sforzi: secondo un recente studio, meno dell’1% dell’aiuto pubblico allo sviluppo per la mitigazione e l’adattamento climatico va agli IPLC.

“Abbiamo molti progressi da compiere per garantire che gli IPLC possano accedere in modo equo ai finanziamenti per il clima. Abbiamo bisogno di accedere a più informazioni per prendere decisioni alle nostre condizioni. Le attuali regole di scambio tra IPLC e più intermediari sono altamente dannose per le comunità. Peoples Forests Partnership si sforza di preservare la cultura e le tradizioni degli IPLC di fronte al loro contributo fondamentale per fermare il cambiamento climatico Gustavo Sánchez, Consiglio di amministrazione dell’Alleanza mesoamericana dei popoli e delle foreste (AMPB)

Il mercato volontario del carbonio può fungere da strumento chiave per promuovere l’azione per il clima, sostenendo nel contempo l’IPLC nell’autogoverno e nella gestione del territorio. Se progettati in un’equa collaborazione con gli IPLC, i crediti di carbonio possono garantire che gli IPLC ricevano un accesso diretto ed equo ai finanziamenti per il clima e proteggano i loro diritti, culture e mezzi di sussistenza nella misura necessaria per combattere la nostra crisi climatica.

“Gli IPLC sono importanti per la conservazione della natura, ma non c’è abbastanza comprensione e apprezzamento del valore che apportano alla conservazione dei nostri ecosistemi forestali. I loro contributi non si riflettono accuratamente nei prezzi di mercato odierni. Questo deve cambiare. La Peoples Forests Partnership è un importante passo avanti in questo processo”, ha affermato Mikkel Larsen, amministratore delegato di Climate Impact X.

La Peoples Forests Partnership cerca candidature da organizzazioni indigene, gruppi di conservazione, aziende, investitori e ONG che supportano la crescita di progetti di carbonio basati sulla comunità nel loro impegno per i principi della Partnership.

I membri saranno selezionati in base a criteri stabiliti dal comitato esecutivo del partenariato che garantiscono investimenti diretti equi e di alta integrità in progetti di carbonio basati sulla comunità. I nuovi membri si uniranno ai membri fondatori tra cui l’Organizzazione nazionale dei popoli indigeni dell’Amazzonia colombiana (OPIAC), Mesoamerican Alliance of People and Forests (AMPB), RECOFTC, Forest Trends, Center for Indigenous Peoples’ Research and Development, Wildlife Works, Everland e GreenCollar.

In quanto membri della Peoples Forests Partnership, le organizzazioni faranno parte della prima coalizione globale guidata dall’IPLC per consentire la comunicazione diretta con gli IPLC che desiderano impegnarsi in progetti di riduzione delle emissioni, attraverso la cooperazione intersettoriale e culturale con progetti di qualità e sviluppatori. e finanziatori.

Il comitato esecutivo, formato nel giugno 2022, rappresenta il 50% delle organizzazioni delle popolazioni indigene e delle comunità locali e il 50% delle donne, a dimostrazione dell’impegno della coalizione a garantire la parità di inclusione.

Le organizzazioni interessate ad aderire al Peoples Forests Partnership sono incoraggiate a rivedere il processo di candidatura sul sito web del Peoples Forests Partnership. Nuovi impegni di adesione saranno annunciati a Sharm El-Sheikh, in Egitto, alla COP27 di novembre 2022.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *