Coppa del Mondo T20: l’Inghilterra evita ulteriori sofferenze ad Adelaide mentre lotta contro l’India per il posto nelle finali di domenica | Notizie di cricket

Molte cose sono cambiate nei sette anni trascorsi da quando l’Inghilterra ha giocato l’ultima partita di Coppa del Mondo ad Adelaide.

Nel 2015, erano praticamente inutili nel cricket con la palla bianca, evidenziato da un’uscita dalla fase a gironi dalla Coppa del Mondo su 50 confermata con la sconfitta di 15 run del Bangladesh contro l’Australia meridionale.

Ma l’Inghilterra si dirige verso l’estetica Adelaide Oval per la semifinale della Coppa del Mondo T20 di giovedì contro l’India – accumulo dalle 7:00 alle Sky Sport Cricket prima dell’inizio delle 8 del mattino – come una parte da non sottovalutare, forse da temere. Dopo la mite resa contro il Bangladesh, c’è stata una rivoluzione del pallone bianco.

Giovedì 10 novembre ore 7:00


La finale della Coppa del Mondo T20 2016. Le semifinali del Trofeo Champions 2017. Vincitori della Coppa del Mondo 50 over 2019. Semifinalisti della Coppa del Mondo T20 dello scorso anno. La timidezza del 2015 è stata sostituita da un approccio ‘più duro’ e ha prodotto risultati.

“In realtà, ne stavamo solo parlando (partita del Bangladesh) nello spogliatoio”, ha detto il capitano Jos Buttler, le cui 65 consegne su 52 contro i Tigers sette anni fa sono state vane quando l’Inghilterra è stata espulsa per 260 all’inseguimento di 276 .

Chris Jordan corre durante la sconfitta dell'Inghilterra contro il Bangladesh nella Coppa del mondo di cricket 2015 (Associated Press)
Immagine:
Chris Jordan corre nella sconfitta dell’Inghilterra contro il Bangladesh nella Coppa del Mondo 2015

“Ogni volta che torni in certi posti, ci sono certi ricordi e non sempre belli, purtroppo. È stato un vero momento di line-in-the-sand nel cricket inglese con palla bianca e nella semifinale che ora e andando verso il torneo con un livello di aspettative che dovremmo fare bene è un buon posto dove stare.

“È chiaro il cambiamento nella mentalità del cricket inglese nei confronti del gioco del pallone bianco e soprattutto nel modo in cui giochiamo.

“Ci ha dato risultati migliori. Questo ci dà molta fiducia nel funzionamento di quel processo. Sembra essere un modo radicato di giocare ora nel cricket inglese. È stato un viaggio straordinario di cui far parte”.

Stokes: L’Inghilterra non farà un passo indietro

Il drammatico miglioramento dell’Inghilterra nei formati limited-over è stato avviato dall’ex capitano Eoin Morgan e continuato in Australia nelle ultime settimane da Buttler, che è diventato lo skipper permanente della palla bianca alla fine di giugno dopo il ritiro di Morgan.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

L’Inghilterra ha subito una sconfitta di cinque run contro l’Irlanda al DLS nella seconda partita della fase Super 12

Ci sono state diverse occasioni in questo torneo in cui l’Inghilterra è tornata nella squadra vacillante che ha vacillato ai Mondiali del 2015, come è successo la scorsa estate in casa quando non sono riusciti a vincere una serie di palle bianche.

La squadra di Buttler ha fallito con la mazza quando ha battuto l’Afghanistan nella gara di apertura della Coppa del Mondo T20 a Perth e poi ha giocato a malapena un tiro con rabbia per la maggior parte degli inning contro l’Irlanda perdendo a causa della pioggia al Melbourne Cricket Ground.

Tuttavia, sono tornati al loro meglio aggressivo e clinico contro la Nuova Zelanda la prossima volta che sono scesi in campo e il tuttofare Ben Stokes – il cui cervello 42 su 36 palloni contro lo Sri Lanka sabato ha trascinato l’Inghilterra in semifinale dopo un mezzo -il crollo dell’ordine di battuta – insiste che la sua squadra non sarà “attenta” contro l’India nella semifinale di giovedì.

Stokes ha detto: “Ora siamo in una posizione in cui si deve fare o morire. Quello che penso che nessuno farà è fare un passo indietro.

“Parliamo molto di come vogliamo giocare quando si tratta di momenti di pressione e quello che vediamo qui è che cerchiamo di fornire ciò di cui parliamo, senza prendere un’opzione prudente.

“Abbiamo avuto alcuni momenti alti e bassi nella fase a gironi, ma ora possiamo dimenticarli. Sappiamo che se ci avviciniamo a dove vogliamo essere, allora saremo una squadra molto difficile da battere”.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Guarda gli highlights mentre l’Inghilterra si assicura un posto nella semifinale della Coppa del Mondo T20 con una tesa vittoria con quattro wicket sullo Sri Lanka a Sydney

Gli infortuni potrebbero essere un problema per l’Inghilterra

L’Inghilterra potrebbe non essere cauta, quindi, ma potrebbe esaurirsi.

Il solito battitore n. 3 Dawid Malan sembra improbabile che giocherà a causa di un infortunio all’inguine subito contro lo Sri Lanka sabato, mentre il veloce lanciatore Mark Wood soffre di rigidità generale che ha ostacolato la sua capacità di allenarsi due giorni fa.

L’assenza di Wood è un duro colpo per l’Inghilterra e una grande spinta per l’India, che punta a raggiungere la finale di Coppa del Mondo per la prima volta in otto anni.

Phil Salt è il probabile sostituto di Malan ed è destinato ad entrare al primo drop nonostante Stokes abbia giocato i suoi inning principali da quel punto contro lo Sri Lanka, mentre Chris Jordan è probabile che entri per Wood.

La Giordania potrebbe ancora entrare se l’Inghilterra volesse una bombetta in più. Se lo fanno, Harry Brook sembra vulnerabile avendo raggiunto la doppia cifra solo una volta ogni quattro colpi nell’ordine medio.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Michael Atherton, Nasser Hussain e Ian Ward discutono del battitore indiano in forma Suryakumar Yadav e di come l’Inghilterra dovrebbe affrontarlo nella semifinale della Coppa del Mondo T20

Per quanto riguarda l’India, il fatto che questo gioco sia giocato su una superficie usata e possa avere una sensazione subcontinentale potrebbe dare loro un passaggio, ma lo fa anche la forma di Suryakumar Yadav, un battitore completamente moderno che è libero, segna rapidamente e regolarmente ovunque. terra con una serie di colpi luminosi.

“Suryakumar non trasporta bagagli extra”

Nel 2022, il numero 4 dell’India ha 1.026 corse internazionali T20 con un tasso di sciopero di 186,54. In questo Mondiale ne ha 225 con uno strike rate di 193,96. Probabilmente sta guardando i confini corti e quadrati dell’Adelaide Oval mentre leggi questo.

Lo skipper indiano Rohit Sharma ha detto di Suryakumar: “È il tipo di persona che non porta bagagli. Ha molte valigie – in realtà gli piace fare shopping – ma quando si tratta di portare pressione extra, bagaglio extra, non Non credo che ce l’abbia”.

L’India come squadra può, però. Sono passati 11 anni da quando hanno consegnato ai loro fan pazzi di cricket una Coppa del Mondo – la versione 50 over in casa nel 2011 – con sconfitte nella fase a eliminazione diretta nei Mondiali T20 2014 e 2016 e nel 2015 e 2019 50-over World Tazze.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Guarda i momenti salienti dell’emozionante finale quando l’India ha battuto il Pakistan in un raro incontro di Coppa del Mondo T20 all’MCG

L’India è favorita e la vittoria organizzerà un incontro appetitoso con il Pakistan all’MCG domenica, tre settimane dopo che gli uomini di Rohit hanno battuto Babar Azam in un thriller dell’ultima palla a terra.

Ma l’Inghilterra ha la possibilità di correggere completamente i torti dell’ultima Coppa del Mondo in Australia vincendo questa. Giovedì c’è Adelaide e, si spera, Melbourne domenica.

Guarda la semifinale della Coppa del Mondo T20 dell’Inghilterra contro l’India in diretta su Sky Sports Cricket giovedì. Un’ora di preparazione inizia alle 7 del mattino prima del calcio d’inizio delle 8 all’Adelaide Oval.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *