Five Star Business Finance IPO: IPO Five Star Business Finance si apre oggi: ecco cosa dicono i broker

Nuova Delhi: l’offerta pubblica iniziale (IPO) di Five Star Business Finance è stata aperta per la sottoscrizione mercoledì 9 novembre. La società ha fissato una fascia di prezzo di Rs 450-474 ciascuna.

Costituita nel 1984, Five Star Business Finance è una società finanziaria non bancaria (NBFC) che fornisce prestiti aziendali garantiti a microimprenditori e lavoratori autonomi.

Il problema è interamente un’offerta in vendita (OFS) da parte dei promotori e degli azionisti esistenti della società, per un totale di 1.960 crore di Rs. Il prestatore ombra con sede nel sud dell’India ha ridotto la sua dimensione di emissione da Rs 2,752 crore in precedenza.

SCI Investments, Matrix Partners India Investment Holdings e Norwest Venture Partners sono i principali azionisti che partecipano all’OFS della società.

Gli investitori possono fare offerte per un minimo di 31 azioni e quindi in multipli di esse. L’emissione dell’NBFC con sede a Chennai chiuderà le iscrizioni venerdì 11 novembre.

La società non riceverà alcun ricavo dall’emissione e tutti tali proventi andranno agli azionisti venditori, che otterranno un’uscita parziale o completa dopo questa IPO.

Five Star Business Finance ha creato un modello di business basato sulla determinazione del quadro di rischio appropriato e del rapporto rata-reddito ideale per garantire che i clienti abbiano le risorse per rimborsare il prestito.

L’azienda ha una vasta rete di 311 filiali, distribuite in otto stati e un territorio sindacale e circa 150 distretti in tutta l’India, di cui Tamil Nadu, Andhra Pradesh, Telangana e Karnataka sono gli stati principali.

Con oltre Rs 3.000 crore in asset under management (AUM), l’azienda ha la crescita AUM più veloce tra i colleghi.

Non più del 50% dell’allocazione è fissata per gli acquirenti istituzionali qualificati, mentre gli acquirenti non istituzionali riceveranno il 15% delle azioni. Il restante 35% delle azioni è stato assegnato a offerenti al dettaglio.

Capital Company e Nomura Financial Advisory and Securities sono i gestori dell’emissione, mentre KFin Technologies è stata nominata registrar dell’emissione.

Five Star Business Finance ha raccolto Rs 588 crore da 16 investitori di ancoraggio prima della sua IPO. La NBFC ha dichiarato di aver assegnato 12,4 milioni di azioni a Rs 474 ciascuna a investitori, tra cui Capital Research, Fidelity Investments, ADIA, Norges Bank, Carmignac Gestion, White Oak, Malabar Investments, Bay Capital e Segantii, Enam e

Oltre ad altri.

Le società di intermediazione rimangono contrastanti sulla questione. Alcuni hanno suggerito di sottoscriverlo con cautela ma la maggior parte di loro considera i valori costosi. Inoltre, hanno segnalato come preoccupazione la natura OFS completa del problema.

Ecco cosa hanno da dire una serie di broker sull’IPO di Five Star Business Finance:

Valutazione: Iscriviti con cautela
Alla fascia di prezzo più alta di Rs 474, l’emissione è valutata a P/BV 3,6x che sembra costoso. Ha la crescita lorda dei prestiti a termine più rapida tra i suoi colleghi, ha affermato Choice Broking.

“Considerando il profilo aziendale dell’azienda, l’intensa concorrenza e l’aumento dei rischi nel settore della microfinanza, assegniamo al problema un rating ‘Abbonati con cautela'”, ha aggiunto.

Voto: da evitare
L’NBFC ha un forte CAGR di crescita NII e PAT rispettivamente del 31% e del 32%, insieme a un sano CAGR di crescita anticipata del 15% in due anni lungo le metriche ROE e ROA, ha affermato Angel One. Il P/B post-emissione è 3,7 volte.

I forti venti favorevoli nel settore bancario, l’aumento del ciclo del credito e i buoni risultati del primo trimestre 23 della società sono aspetti positivi a breve termine, tenendo conto delle valutazioni e l’emissione ha un prezzo ragionevole, ha affermato. “Raccomandiamo una valutazione ‘neutra’.”

Voto: da evitare
Ha la crescita lorda dei prestiti a termine più rapida tra i colleghi comparati e un track record coerente di crescita finanziaria con maggiori entrate e guadagni. L’emissione ha un prezzo ragionevole con una valutazione P/B di 3,6 rispetto ai suoi pari, ha affermato Swastika Investmart.

“L’elevata concorrenza e l’aumento dei tassi di interesse sono grandi minacce. L’azienda è presente

solo regione. Tuttavia, il management è fiducioso di mantenere il proprio modello di crescita. Infine, il problema è un’offerta completa per la vendita e alcuni dei suoi colleghi sono disponibili a prezzi migliori sul mercato secondario”, ha affermato con una valutazione Evita.

(Disclaimer: le raccomandazioni, i suggerimenti, i punti di vista e le opinioni fornite dagli esperti sono propri. Non rappresentano le opinioni dell’Economic Times)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *