Whitmer ha promesso l’economia del Michigan dopo la rielezione

Il governo del Michigan ha promesso. Gretchen Whitmer mercoledì per “prendere il volo” e rimanere concentrata sulle fortune economiche dello stato nel suo secondo mandato, ma i Democratici hanno anche celebrato gli ampi uffici in tutto lo stato e l’apparente sostegno degli elettori per il rigoroso sostegno del partito ai diritti di aborto e all’espansione del voto.

“Per i prossimi quattro anni, ti chiedo di credere nel Michigan. Di lavorare con noi e di credere nel nostro stato. Se lo facciamo, so che non c’è niente che non possiamo fare”, ha detto Whitmer mercoledì mattina a Detroit. Non farò alcuna previsione per i prossimi quattro anni, ma posso prometterti questo: faremo del Michigan un posto dove puoi vedere il tuo futuro”.

Lo sfidante repubblicano Tudor Dixon ha dichiarato in una dichiarazione di aver chiamato Whitmer ad accettare la corsa al governatore dello stato campo di battaglia.

Mentre il Michigan è stato lento ad allontanarsi da alcune delle politiche COVID più rigide della nazione, Whitmer ha affermato nel suo discorso di vittoria che continuerà a lavorare per riportare i lavori automobilistici nello stato e aiutare le piccole imprese a riprendersi. Ha promesso di continuare a “combattere come l’inferno per proteggere i diritti fondamentali mentre continuano ad essere attaccati in tutto il paese”.

Whitmer è stato eletto per la prima volta nel 2018 dopo anni nella legislatura e da allora è diventato una voce di primo piano nel Partito Democratico, fornendo la risposta del partito al discorso sullo stato dell’Unione dell’ex presidente Donald Trump nel 2020. Nelle interviste ha affermato che non si candiderà per la presidenza nel 2024 anche se il presidente Joe Biden non chiede la rielezione.

Whitmer ha guidato un ticket in tutto lo stato dei Democratici che hanno incentrato le loro campagne sui diritti all’aborto dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha ribaltato Roe v. Guadare. Whitmer ha intentato più cause nei tribunali statali per bloccare l’entrata in vigore di una legge del 1931 che vietava l’aborto.

Whitmer ha anche lanciato un messaggio di bipartitismo e unità mercoledì mattina, dicendo che sarebbe stato un governatore “per tutto il Michigan” e che avrebbe lavorato con “chiunque voglia portare a termine le cose”.

Sebbene il Michigan sia stato lento a riprendersi da alcune delle politiche COVID più severe della nazione, Whitmer ha affermato che le priorità nel suo secondo mandato includono il ripristino dei lavori automobilistici nello stato e l’aiuto alle piccole imprese a riprendersi.

“Mancano meno di 60 giorni al 1° gennaio e mi impegno ad avere una sessione produttiva fino alla fine di quest’anno. E poi inizieremo a correre per il secondo semestre”, ha detto Whitmer.

Dixon, che è stato approvato da Trump, è un ex commentatore politico e attrice di film horror che ha combattuto verso la fine della campagna per competere con il fondo multimilionario di Whitmer per la campagna.

Whitmer ha speso milioni per annunci che attaccavano Dixon per essere troppo “intransigente” sull’aborto, cosa che è rimasta senza risposta per mesi mentre il suo avversario repubblicano ha lottato per raccogliere fondi. Dixon si oppone alla procedura in tutti i casi tranne che per salvare la vita della madre.

Il democratico ha anche espresso il suo sostegno dietro una misura elettorale in Michigan che cerca di sancire i diritti di aborto nella costituzione dello stato e annullare una legge del 1931 innescata dopo la caduta di Roe v. Wade che criminalizzerebbe l’aborto. I Democratici del Michigan sperano che la misura porti a un’alta affluenza alle urne in tutto lo stato e dia al partito importanti vittorie nelle gare legislative della Camera degli Stati Uniti e dello stato.

Sebbene sia sembrato unilaterale per alcuni mesi, l’afflusso di finanziamenti da parte dei repubblicani nazionali e le apparizioni di dibattito in prima serata hanno contribuito ad aumentare il riconoscimento del nome di Dixon in uno stato che ha avuto un governatore del GOP per quattro anni.

L’economia è la questione principale nella mente degli elettori del Michigan, con quasi la metà che afferma che è la questione più urgente che deve affrontare la nazione, secondo AP VoteCast, un ampio sondaggio su oltre 3.200 elettori statali.

Quasi tutti gli elettori dello stato hanno affermato che l’aumento dei prezzi di gas, generi alimentari e altri beni è stato un fattore nel modo in cui hanno votato, con metà che lo ha indicato come il fattore più importante. E tra gli elettori che hanno affermato che l’inflazione è un problema nel modo in cui hanno votato, quasi la metà ha definito l’aumento dei prezzi di generi alimentari e alimentari il fattore più importante.

L’aumento dei prezzi è personale, con circa un terzo degli elettori del Michigan che affermano che la loro famiglia sta lottando finanziariamente. Quegli elettori erano più propensi a votare per Dixon.

Nel frattempo, quasi 6 elettori su 10 affermano che la situazione finanziaria della propria famiglia rimane stabile. Quegli elettori erano più propensi a votare per Whitmer.

L’esito della corsa di novembre è significativo al di là del Michigan, uno stato campo di battaglia nelle elezioni presidenziali. Il vincitore è in vigore per il concorso 2024 e potrebbe influenzare le leggi di voto e il modo in cui si svolgono le elezioni. Trump, Biden e l’ex presidente Barack Obama hanno visitato lo stato nelle ultime settimane per raccogliere sostegno per i candidati del loro partito.

___

Segui la copertura elettorale di AP su: https://apnews.com/hub/2022-midterm-elections

Vedi https://apnews.com/hub/explaining-the-elections per saperne di più sui problemi e sui fattori in gioco nelle elezioni di medio termine del 2022

______

Rapporti gastronomici da Chicago. La giornalista di AP Amanda Seitz a Washington, DC, ha contribuito a questa storia.

___

Joey Cappelletti è un membro del corpo dell’Associated Press/Report for America Statehouse News Initiative. Report for America è un programma di servizio nazionale senza scopo di lucro che colloca i giornalisti nelle redazioni locali per riferire su questioni urgenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *