Segnale per l’India dalla decisione di Scholz sulla Cina: portatela avanti

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz è il primo capo di governo occidentale a visitare la Cina dopo la conclusione del 20° Congresso nazionale del Partito Comunista Cinese (PCC).

Sebbene sembri esserci una visione in via di sviluppo all’interno dei circoli strategici tedeschi secondo cui la Cina è sempre più una minaccia per la democrazia, il diritto internazionale e il commercio equo, la decisione di Scholz di visitare la Cina – annunciata dalla parte tedesca prima dell’inizio del Congresso – indica almeno due pressioni. affrontare la politica estera tedesca.

Il primo è la pressione interna sul fronte economico. Ora ci sono preoccupazioni per una recessione incombente nella più grande economia europea sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina: “una grave crisi energetica… si sta lentamente trasformando in una crisi economica e sociale”, secondo il ministro dell’Economia tedesco. Nel frattempo, la Cina è la Germania partner commerciale leader nel settore delle merci con una quota del 9,5% e gli investimenti tedeschi in Cina tra gennaio e giugno di quest’anno sono saliti alla cifra record di 10 miliardi di euro.

Poiché le minacce della Cina alla protezione dei dati e alle tecniche di acquisizione di tecnologia sleali o coercitive emergono sempre più, l’industria tedesca sembra incerta su come affrontare il problema o disposta a ignorarle del tutto. L’industria automobilistica tedesca, ad esempio, sta approfondendo la sua integrazione nel sistema di innovazione cinese aumentando gli investimenti in ricerca e sviluppo in Cina per mantenere le proprie quote di mercato nel mercato cinese dei veicoli elettrici emergenti (EV), nonché espandendo la produzione per i mercati globali .

Potrebbe piacere anche a te

Leggi la stampa fine sull’enorme spesa in conto capitale del governo

Il governo punta al ribasso dopo aver mancato l’obiettivo di disinvestimento elevato

Cosa ottieni per l’acquisto di una polizza multi-auto

I prezzi elevati delle aste elettroniche aumentano i guadagni di Coal India

In effetti, le aziende tedesche stanno anche investendo denaro nella produzione di nuovi farmaci e apparecchiature, nuovi materiali, intelligenza artificiale e semiconduttori. La BMW ha recentemente annunciato la chiusura della produzione britannica della Mini elettrica e il suo trasferimento in Cina. Il colosso tedesco dei sistemi ottici Zeiss e il colosso chimico BASF stanno tra l’altro aprendo nuovi stabilimenti in Cina.

Pechino ha colto l’occasione per promuovere la narrativa secondo cui i tedeschi sembrano “comprendere chiaramente che la Cina è il loro partner commerciale più affidabile” e come un caso di “clamore del disaccoppiamento” in declino. Scholz ha rafforzato quel messaggio invitando una dozzina di dirigenti aziendali a unirsi a lui nonostante abbia affermato che mira a “eliminare le dipendenze unilaterali” e minacciando “conseguenze” per non avere una controparte cinese.

La seconda pressione che Scholz deve affrontare – o forse è una motivazione – è il desiderio tedesco/UE di forgiare un percorso nella politica mondiale indipendente dagli Stati Uniti. Il cancelliere tedesco in un editoriale alla vigilia della sua visita ha affermato che “il mondo [had] fondamentalmente cambiato” dall’ultima volta che il suo predecessore ha visitato la Cina. Indicando la pandemia di COVID-19 e la guerra della Russia contro l’Ucraina, ha giustificato il suo viaggio in Cina dichiarando che “‘business as usual’ non è più un’opzione”.

Nel frattempo e in modo impressionante, sebbene Scholz abbia riconosciuto che la “ricerca di sicurezza nazionale della Cina – sinonimo di stabilità del sistema comunista – e l’autonomia nazionale diventeranno più significative in futuro”, sembra anche credere di poter incoraggiare la Cina in qualsiasi modo. La Russia torna dall’Ucraina. Prima della visita di Scholz, il suo governo ha persino concordato con la compagnia di navigazione statale cinese COSCO di acquisire una partecipazione di minoranza in un terminal di Amburgo, il suo porto più grande, suscitando proteste dal proprio ministero all’estero.

Chiaramente, la politica cinese della Germania non era ancora in mani competenti. E senza che la politica cinese se la cavi bene, Berlino non può sperare di raggiungere una vera autonomia strategica.

Per l’India, le implicazioni sono duplici.

In primo luogo, New Delhi deve prestare attenzione alle differenze nell’approccio occidentale alla Cina. Una divisione tra americani ed europei o all’interno dell’UE stessa su questioni politiche, economiche o di sicurezza legate alla Cina offre a Pechino opportunità di giocare tra loro e complica notevolmente le scelte dell’India, oltre a minare il fatto che l’India sta cercando di fare il mondo consapevole dell’attore irresponsabile e potenzialmente pericoloso della Cina. Il Ministero degli Affari Esteri dovrà quindi intervenire — mentre il suo ruolo di potenziale mediatore tra Russia e Ucraina ha attirato una certa attenzione, la capacità dell’India di allineare le capitali europee con la Cina sarà altrettanto importante.

Secondo, il fatto che le major industriali in Germania – e altrove – continuino a trovare attraente l’economia cinese è un segnale di avvertimento che la “facilità di fare affari” dell’India o le condizioni di mercato non sono abbastanza attraenti per ottenere investimenti di grandi dimensioni dalle economie sviluppate. È anche un appello all’India – al suo governo centrale, alle entità federali e agli imprenditori – di cambiare il design delle politiche invece di cercare di copiare semplicemente il modello industriale cinese.

Altrove nella zecca

In Opinion, Anil Baijal e OP Agarwal raccontano come farlo L’aria di Delhi meno pericoloso. Niharika Chopra spiega come I severi standard ESG europei interessano le aziende indiane. Madan Sabvnavis si chiede se l’India abbia davvero bisogno di emettere obbligazioni verdi sovrane. Profili di Long Story dell’India mobili moderni per velocizzare l’infrastruttura.

Tieniti aggiornato su tutte le notizie economiche, le notizie di mercato, gli eventi delle ultime notizie e gli ultimi aggiornamenti sulle notizie su Live Mint. Scarica l’app Mint News per ricevere aggiornamenti giornalieri sul mercato.

Circa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *