Banditi i capi di costruzione e coaching per aver abusato dei prestiti Covid

Ai capi di una società di costruzioni londinese e di una società di coaching sportivo della Greater Manchester è stato vietato di gestire attività commerciali per 11 anni dopo aver abusato di Bounce Back Loans.

Lavinia-Larisa Mociar, 31 anni, ha chiesto 50.000 sterline per sostenere l’impresa edile di Harrow di cui è direttrice. Tuttavia, l’attività ha cessato l’attività quando è stata presentata la domanda.

E Shafiqur Rahman, 26 anni, e presidente di un ente di beneficenza locale, ha aumentato il fatturato della sua attività di coaching sportivo con sede a Manchester fino a richiedere £ 25.000

Ma l’importo ricevuto da Aspire Sports Coaching & Partners Ltd è stato più di 11 volte il denaro a cui aveva diritto l’azienda e Rahman ne ha speso £ 20.000 senza dimostrare che fosse utilizzato per supportare l’azienda.

Secondo le regole del programma, le aziende che richiedono il prestito devono negoziare attivamente prima di marzo 2020. Le aziende possono richiedere prestiti fino al 25% del loro fatturato nel 2019, fino a un massimo di £ 50.000, per aiutare a mantenere la propria attività a galla durante la pandemia.

Lavinia-Larisa Mociar, originaria della Romania, è l’amministratore unico di L&M Construct Ltd fino alla liquidazione della società nel novembre 2021.

Tuttavia, L&M Construct Ltd ha cessato l’attività nell’ottobre 2019, un anno prima che Mociar richiedesse il prestito Bounce Back, che ha lo scopo di aiutare le aziende durante la pandemia.

Gli investigatori hanno scoperto che non solo L&M Construct Ltd non ha operato nel 2020, ma Mociar ha anche gonfiato il fatturato dell’azienda per ottenere il massimo di £ 50.000. C’erano meno di £ 50 sul conto bancario della società quando il prestito è stato depositato nell’ottobre 2020.

Mociar ha quindi ritirato più di £ 50.000 dal conto dell’azienda prima della fine del 2020, un ulteriore abuso dello schema, poiché il denaro non è stato utilizzato a vantaggio economico dell’azienda.

La società è andata in liquidazione a causa di circa £ 50.000, compreso l’intero importo del debito.

Shafiqur Rahman, con sede a Manchester, è direttore di Aspire Sports Coaching & Partners Ltd, che fornisce programmi e attività sportive alle scuole primarie e ai club di vacanza della Greater Manchester.

Rahman è anche il fondatore e presidente di Oldham Inspiring Youth, un ente di beneficenza che mira a coinvolgere i bambini attraverso lo sport e l’istruzione, e dove le persone hanno finanziato uno scuolabus giallo da utilizzare come spazio educativo della comunità a Oldham.

Ha richiesto un prestito rimbalzo di £ 25.000 nel maggio 2020 per supportare Aspire Sports Coaching durante il blocco della pandemia, quando la maggior parte dei bambini non andava a scuola. L’attività si è conclusa a maggio 2021, avviando un’indagine da parte del Servizio fallimentare.

Gli investigatori hanno scoperto che, in base al fatturato effettivo della società, Aspire Sports Coaching & Partners avrebbe dovuto essere idoneo per un prestito Bounce Back di £ 2.000 e che la società ha ricevuto £ 23.000, il che non era corretto.

Gli investigatori hanno anche scoperto che Rahman aveva pagato £ 20.000 dalla società e aveva fornito una fattura falsa per l’importo ai liquidatori per cercare di rendere conto del pagamento inspiegabile. L’attività si è chiusa con debiti di £ 25.000, l’intero importo dovuto.

Il Segretario di Stato ha accettato le squalifiche di entrambi i capi illeciti e a ciascuno è stata concessa una squalifica di 11 anni. Il divieto di Rahman è iniziato l’11 ottobre di quest’anno e quello di Mociar l’8 novembre 2022.

Le interdizioni impediscono ai due ex amministratori di essere coinvolti direttamente, o indirettamente, nella promozione, costituzione o gestione di una società, senza il permesso del tribunale.

Tom Phillips, vicedirettore dei servizi investigativi ed esecutivi per il servizio fallimentare, ha dichiarato:

Questi direttori hanno palesemente abusato del programma di salvataggio del governo Bounce Back Loan.

La lunga squalifica dovrebbe servire a ricordare agli altri che il Servizio fallimentare non rinuncerà alla sua responsabilità di agire a tutela del pubblico e del contribuente”.

Note ai redattori

Lavinia-Larisa Mociar è di Harrow e la sua data di nascita è luglio 1991.

L&M Construct Ltd (Registro società n. 11346012).

Shafiqur Rahman è di Oldham e la sua data di nascita è ottobre 1996;

Aspire Sports Coaching & Partners Ltd (Registro società n. 11179915).

L’ordinanza interdittiva ha l’effetto che, senza la specifica autorizzazione del giudice, una persona squalificata non può:

  • agire come amministratore di una società
  • partecipare, direttamente o indirettamente, alla promozione, costituzione o gestione di società o società a responsabilità limitata
  • essere il destinatario dei beni della società

I procedimenti di interdizione sono l’equivalente amministrativo di un ordine di interdizione, ma non comportano procedimenti giudiziari.

Le persone soggette a un ordine di squalifica sono soggette a a [range of other restrictions]((https://www.gov.uk/government/publications/corporate-insolvency-effect-of-a-disqualification-order).

Informazioni sul lavoro del Servizio fallimentare e su come lamentarsi di cattiva condotta finanziaria.

Contatta l’Ufficio Stampa

Puoi anche seguire il Servizio di Insolvenza su:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *