Lezione finalista: Supply Chain Carbon-Negative Circular Economy | Articolo

Sei un finalista dei Sustainability Awards 2022. Congratulazioni! Per iniziare, potresti riassumere la tua voce, Catena di approvvigionamento dell’economia circolare carbon-negativa, in meno di 50 parole?

Per creare una catena del valore e dare un nuovo uso ai rifiuti, Ambev, in collaborazione con UBQ Materials Ltd. e Pisani, hanno implementato una nuova tecnologia che converte i rifiuti non riciclati e non differenziati in pellet termoplastici che possono essere utilizzati nel processo di fabbricazione di vari prodotti, compresi imballaggi sostenibili (cassette, tavoli, sedie). Il materiale UBQ™ è stato certificato come negativo al carbonio da Quantis, il che significa che supera la neutralità del carbonio prevenendo più emissioni di gas serra (GHG) rispetto a quelle generate durante la sua produzione.

Perché pensi che i giudici siano rimasti colpiti dalla tua opera? Raccontaci cosa c’è di innovativo nel tuo progetto e/o del suo impatto sulla sostenibilità del packaging.

Riteniamo che i giudici stiano cercando la forma più pura di integrazione ambientale e Ambev ha raggiunto questo obiettivo utilizzando materiali avanzati e tecnologie innovative per creare valore nella catena di approvvigionamento. Questo progetto consente ad Ambev di deviare i rifiuti ed espandere la circolarità in modo collaborativo.

Con questo progetto pilota abbiamo riutilizzato più di 500 kg di rifiuti che altrimenti non sarebbero stati riciclati e li abbiamo deviati dalle discariche. Il materiale UBQ™ evita l’equivalente di 11,7 chilogrammi di anidride carbonica (11,7 kg di CO2eq, GWP20) per ogni chilogrammo di UBQ™ per evitare le emissioni di metano dai rifiuti organici di discarica. In totale, questo pilota ha evitato 5,8 tonnellate di CO2eq che altrimenti verrebbero rilasciati nell’ambiente e fornisce anche una soluzione per la gestione dei rifiuti difficili e la produzione di materiali riciclati.

Quando e come intendi lanciare/commercializzare questo cambiamento?

Nel 2020 Ambev è entrata a far parte dell’azienda israeliana UBQ Materials e Pisani, il nostro fornitore di imballaggi per casse e materiale commerciale (sedie e tavoli). Il nostro obiettivo è sviluppare soluzioni per ridurre l’impronta di carbonio dei materiali di imballaggio introducendo UBQ™, un materiale termoplastico convertito al 100% da rifiuti destinati alla discarica. Dopo due anni di sviluppo e test, all’inizio di quest’anno abbiamo lanciato un progetto pilota e stiamo esplorando le opportunità per scalare questa soluzione lungo la nostra catena di approvvigionamento.

Sei stato selezionato per la categoria Clima (pre-commercializzato). Quali ritieni siano i principali bisogni, sfide e opportunità legate al cambiamento climatico?

Sebbene gli impegni di sostenibilità di Ambev siano molto ambiziosi e mostrino risultati molto positivi, il principale fattore di successo è il contributo alla società. Il principale vantaggio è la trasformazione dei rifiuti in materia prima e garantisce la creazione di valore e circolarità e ricerca di opportunità per recuperare le emissioni di gas serra.

Stiamo costruendo un percorso di azione per il clima attraverso i nostri obiettivi di sostenibilità per il 2025. Il nostro obiettivo di riduzione dei gas a effetto serra è basato sulla scienza (SBTi) e coerente (miriamo a ridurre di 1,5 gradi in questo periodo). Tra il 2017 e il 2020, abbiamo compiuto importanti progressi nella riduzione delle emissioni assolute di GHG nelle nostre operazioni dirette (Scope 1 e 2), di quasi l’11,6%, e le nostre emissioni della catena del valore (Scope 1, 2 e 3) di oltre il 9,5% per ettolitro . Analizziamo e calcoliamo le emissioni dell’intera catena del valore. Delle emissioni totali dell’azienda, la gamma di 3 emissioni rappresenta oltre l’80%, quindi incoraggiamo i nostri partner a sviluppare soluzioni innovative con noi.

La nostra ambizione è raggiungere lo zero netto nelle operazioni dirette entro il 2030 e nella nostra catena del valore entro il 2040. Il cambiamento climatico è urgente, richiede un cambiamento sistemico completo e approcci più collaborativi e continuiamo a cercare opportunità e come acceleriamo il cambiamento e come creiamo questa catena? La buona notizia è che ci sono molte idee creative che possono essere implementate più velocemente con la giusta collaborazione e concentrazione.

Opportunità legate al cambiamento climatico

UBQ™ è un materiale sostenibile ottenuto da rifiuti domestici indifferenziati, compresi tutti i prodotti organici: bucce di banana, ossa di pollo, scatole per pizza insieme a plastiche miste trasformate in termoplastiche omogenee e un’alternativa climatica positiva alle plastiche a base di olio per renderle durevoli. applicazioni in tutti i settori.

Solo in questo pilota abbiamo evitato che l’equivalente di 5,8 tonnellate di anidride carbonica (GWP20) venisse rilasciato nell’atmosfera sotto forma di metano da discarica. Il metano, rilasciato quando i rifiuti organici si decompongono nelle discariche, è un gas serra di breve durata ma molto potente. Ciò significa che la riduzione delle emissioni di metano è fondamentale per rallentare il cambiamento climatico a breve termine. Sta finalmente iniziando a ricevere l’attenzione che merita, ma la maggior parte delle politiche attualmente si concentra sul metano proveniente dal settore dei combustibili fossili. UBQ presenta un modo unico per ridurre il metano dalla gestione dei rifiuti e facilitare la transizione verso un’economia circolare.

I vincitori saranno annunciati in occasione di premi speciali e cena di networking che si terranno la sera del 14 novembre durante il nostro evento “Innovation Horizon”. Puoi prenotare i biglietti per la cena e/o la conferenza, che mette in mostra l’innovazione all’avanguardia nel packaging sostenibile che sarà necessaria nei prossimi 5+ anni, qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *