Sunak ha esortato i leader del G20 a “risolvere le debolezze” nell’economia globale

Il primo ministro Rishi Sunak

Rishi Sunak inviterà i colleghi leader del G20 a “risolvere le debolezze” nel sistema economico globale e collaborare per abbassare i prezzi guidato dall’aggressione russa in Ucraina.

Il Primo Ministro è arrivato lunedì a Bali, in Indonesia, per un incontro dei leader delle maggiori economie mondiali, una delle sue prime apparizioni sulla scena mondiale da quando è entrato in carica il mese scorso.

Il vertice di due giorni, che inizierà martedì, arriva mentre il mondo affronta alcune delle sfide economiche più significative da quando i leader del G20 si sono incontrati per la prima volta per rispondere alla crisi finanziaria del 2008.

Le difficoltà economiche sono state esacerbate dalla guerra in Ucraina in quanto ha fatto aumentare i prezzi dell’energia e dei generi alimentari e l’aumento dell’inflazione globale.

Il presidente russo Vladimir Putin, che è stato condannato all’unanimità dai leader occidentali per il conflitto, dovrebbe saltare l’evento e inviare invece il suo ministro degli esteri, Sergei Lavrov.

Il signor Sunak ha detto che avrebbe “chiamato fuori il regime di Putin” nel primo incontro tra il primo ministro britannico e funzionari del governo russo dall’inizio dell’invasione totale di Mosca a febbraio.

Ha in programma di confrontarsi con Lavrov tra gli alleati alla prima sessione plenaria del vertice.

Sergej Lavrov
Sergei Lavrov, ministro degli Esteri di lunga data di Vladimir Putin, è al vertice di Bali al suo posto (Jonathan Brady/PA)

Prima del viaggio, il portavoce ufficiale del Primo Ministro ha dichiarato: “Utilizzeremo ogni opportunità per confrontarci con la Russia sulle loro continue azioni illegali.

“Noi… parleremo con i nostri alleati con una sola voce di questo.”

Le divisioni nel Gruppo delle 20 principali economie sono così profonde che la tradizionale “foto di famiglia” è stata cancellata ei diplomatici dubitano che i leader saranno in grado di rilasciare una dichiarazione alla fine del vertice.

Non possono accettare una dichiarazione che condanni la Russia perché la Russia non accetterà mai di condannarsi.

Bali sarà il primo grande test diplomatico per Sunak, la cui esperienza di governo è stata finora quasi interamente concentrata sul Regno Unito.

Incontrerà Joe Biden per la prima volta, con la coppia che dovrebbe tenere colloqui bilaterali, anche se è probabile che la priorità del presidente degli Stati Uniti sia il suo incontro con il cinese Xi Jinping.

Incontri faccia a faccia per Sunak sono anche programmati con il primo ministro indiano Narendra Modi, il primo ministro giapponese Fumio Kishida, il nuovo primo ministro australiano Anthony Albanese e il principe dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman – e il primo ministro avrà la possibilità di strofinare le spalle. con altri sul ciglio della vetta.

Ha incontrato diversi leader europei tra cui il francese Emmanuel Macron ai colloqui sul clima delle Nazioni Unite in Egitto la scorsa settimana prima di segnalare un allontanamento dalle relazioni più gelide sotto i suoi predecessori nel numero 10.

Il Primo Ministro vuole ripristinare la reputazione di affidabilità della Gran Bretagna nonostante i recenti disordini politici e mostrare che sta ripristinando la stabilità economica nel suo paese d’origine sulla scia del disastroso mini-budget di Liz Truss.

Vertice Cop27
Rishi Sunak incontra il presidente francese Emmanuel Macron ai colloqui sul clima della Cop27 in Egitto (Stefan Rousseau/PA)

Vuole anche utilizzare il vertice per influenzare un’agenda internazionale che integri e rafforzi ciò che il suo Cancelliere esporrà nella Dichiarazione d’autunno, secondo i funzionari britannici.

Il signor Sunak tornerà nel Regno Unito giovedì in tempo per il suo budget, dove Jeremy Hunt potrebbe imporre fino a 60 miliardi di sterline in aumenti delle tasse e tagli alla spesa.

Il primo ministro ha dichiarato: “Più tardi questa settimana la dichiarazione d’autunno indicherà come metteremo questo paese sulla strada giusta, rimetteremo le finanze pubbliche su basi solide e ridurremo il debito.

“La creazione di un solido sistema internazionale che protegga i più vulnerabili sarà una parte fondamentale di tale lavoro.

“Ma affrontare la più grande crisi economica degli ultimi dieci anni richiederà gli sforzi collettivi delle maggiori economie mondiali: non sono problemi che possiamo risolvere da soli.

“Al G20, i leader devono farsi avanti per correggere le debolezze del sistema economico internazionale che Putin ha sfruttato per anni”.

Il signor Sunak ha definito un piano per rafforzare il sistema economico globale, anche esortando i governi a dirigere il sostegno alle persone e ai paesi poveri.

Ha chiesto la fine dell'”armamento” russo della produzione e distribuzione di cibo e il rinnovo di un accordo – in scadenza sabato – che consente l’esportazione di grano dai porti neri. Mare d’Ucraina per alleviare la crisi alimentare globale.

Secondo il piano di Sunak, il Regno Unito lavorerà con i partner per aumentare gli investimenti nella transizione verde come parte degli sforzi volti a porre fine alla “morte soffocante della Russia sui prezzi internazionali dell’energia”.

Ha anche proposto la riforma dell’Organizzazione mondiale del commercio per aprire il commercio globale e affrontare la “manipolazione dei mercati globali da parte di attori maligni”.

Il sistema finanziario globale deve avere la forza necessaria per aiutare i paesi in via di sviluppo a crescere senza fare affidamento su istituti di credito “sfruttatori”, afferma il piano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *