Il Kuwait evidenzia gli “eccellenti” preparativi del Qatar per la prima Coppa del Mondo della regione – Doha News

La Lega Araba ha respinto la campagna contro il Qatar all’ultimo vertice del blocco in Algeria.

Il Kuwait ha elogiato gli “eccezionali preparativi” del Qatar per la prima Coppa del Mondo della regione lunedì, pochi giorni prima della data di inizio del grande evento sportivo internazionale.

“Lo Stato del Kuwait esprime il suo sostegno allo Stato gemello del Qatar nell’ospitare questo grande raduno sportivo internazionale. Mette anche tutte le sue capacità per rendere questo evento internazionale un successo”, si legge in una dichiarazione del governo kuwaitiano.

“Chiediamo all’Onnipotente tutto il successo e il progresso per il fraterno Stato del Qatar sotto la saggia guida di Sua Altezza l’emiro Sheikh Tamim bin Hamad Al Thani”, ha aggiunto la dichiarazione.

Il Kuwait è l’ultimo paese della regione a esprimere il proprio sostegno al Qatar mentre si prepara a ospitare la prima Coppa del Mondo in un paese arabo, che inizierà il 20 novembre.

All’inizio di questo mese, la Lega Araba ha espresso il proprio sostegno all’organizzazione del torneo da parte del Qatar, affermando di essere fiduciosa che Doha ospiterà “una versione unica” dell’evento.

Anche le agenzie di stampa (UNA) dell’Unione dell’Organizzazione per la cooperazione islamica (OIC) hanno espresso sentimenti simili.

“L’ospitalità del Qatar di questo evento internazionale, come primo paese del mondo islamico e del Medio Oriente, è un’opportunità per promuovere la convivenza tra culture diverse e per evidenziare il suo patrimonio civile e le grandi capacità dei paesi della regione”, ha affermato UNA, come citato dall’agenzia di stampa statale di Doha.

Le osservazioni arrivano nel mezzo di un maggiore controllo nei confronti del Qatar durante una campagna in corso, guidata principalmente dall’occidente, che è peggiorata nelle ultime settimane.

Con l’avvicinarsi del torneo, i funzionari del Qatar hanno adottato un approccio più diretto per sollevare critiche, evidenziando gli apparenti punti di vista presi dai media occidentali che in gran parte ignorano i progressi compiuti sul campo.

La Lega Araba ha respinto la campagna contro il Qatar all’ultimo vertice del blocco in Algeria.

“La dichiarazione, emessa questa sera, ha sottolineato il suo totale rifiuto delle malevoli campagne di distorsione e scetticismo contro il Qatar”, si legge nella dichiarazione finale dell’ultimo vertice della Lega Araba ad Algeri.

Facendo eco allo stesso sentimento, l’UNA ha affermato che la campagna “deriva da programmi dubbi”. Ha osservato che le informazioni sono state “dimostrate false dopo la verifica e il riferimento a fonti affidabili”.

Di recente, 35 membri del parlamento giordano hanno invitato diversi organismi internazionali a sostenere l’organizzazione dell’evento da parte del Qatar.

Domenica i parlamentari hanno presentato una richiesta formale rivolgendosi al Parlamento europeo, al Parlamento arabo, all’Unione interparlamentare araba e all’Unione parlamentare dell’OIC per rilasciare una dichiarazione che resista al Qatar.

Approvato dal deputato Khalil Attia, il memorandum ha salutato i “fratelli in Qatar”, affermando che il deputato “è sempre e per sempre al loro fianco in solidarietà con il loro vero popolo”.

“A nome mio e di coloro che rappresento nella Camera dei rappresentanti giordana e nel Parlamento arabo, affermo che siamo tutti al fianco dei nostri fratelli del Qatar nell’organizzazione della Coppa del Mondo, che si terrà per la prima volta nel Paese arabo regione ”, si legge nel memorandum.

I diplomatici giordani hanno inoltre espresso il loro “rifiuto di tutti i programmi arroganti che tentano di ‘evitare’ il successo del Qatar, mettono in dubbio le capacità e presentano critiche negative”.

La risposta del Qatar alle critiche

I funzionari del Qatar hanno ripetutamente criticato i motivi “razzisti” alla base delle campagne in corso contro lo Stato del Golfo.

Il mese scorso, l’emiro del Qatar, lo sceicco Tamim bin Hamad Al Thani, ha affermato che “nessun’altra nazione ospitante” ha affrontato questo livello di critiche.

“Da quando abbiamo vinto l’onore di ospitare la Coppa del Mondo, il Qatar ha affrontato una campagna senza precedenti che nessun’altra nazione ospitante ha ricevuto. E l’abbiamo gestito inizialmente in buona fede, considerando alcune delle critiche come positive e utili”, ha detto lo sceicco Tamim al Consiglio della Shura in ottobre.

L’emiro ha aggiunto che mentre le critiche hanno aiutato il Qatar a “sviluppare aspetti che necessitano di sviluppo”, ha continuato a mostrare la sua brutta testa.

“Ci è diventato presto chiaro che la campagna continuava e si espandeva, e con calunnie e doppi standard, fino a raggiungere una ferocia che molti, sfortunatamente, si sono interrogati sulle vere ragioni e motivazioni alla base”, ha detto lo sceicco Tamim.

Parlando a Sky News la scorsa settimana, il ministro degli Esteri del Qatar, lo sceicco Mohammed bin Abdulrahman Al Thani, ha affermato che i critici della Coppa del Mondo in Qatar erano “arroganti” e “non potevano accettare un piccolo paese del Medio Oriente”.

Allo stesso modo, l’amministratore delegato di Qatar 2022 Nasser Al-Khater ha affermato che “i paesi europei sentono di avere il monopolio della Coppa del mondo”.

“L’Europa ospita 11 tornei su 22, ovviamente rifiuta che un paese come il Qatar o un paese arabo musulmano ospiti un torneo come la Coppa del Mondo”, ha detto Al-Khater ad Al Jazeera Arabic in un’intervista televisiva la scorsa settimana.

Rispondendo alle indagini, Al-Khater ha affermato che la campagna anti-Qatar si è evoluta nell’ultimo decennio, con obiettivi presi alle dimensioni del Qatar come un paese geograficamente piccolo con il suo caldo clima estivo.

“Fin dall’inizio, abbiamo detto che questo torneo rappresenta tutti gli arabi e per l’intero mondo arabo, aumenta la nostra gioia e il nostro senso di responsabilità e aumenta la determinazione per il successo di questo torneo”, ha affermato Al-Khater.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *