Cristiano Ronaldo, Coppa del Mondo FIFA 2022, notizie, Manchester United, trasferimento, contratto, intervista a Piers Morgan

La seconda metà dell’intervista di Cristiano Ronaldo a Piers Morgan è andata in onda, con la stella del Manchester United che si è detta incerta se rimarrà al club dopo la Coppa del Mondo.

Nella prima metà dell’intervista, Ronaldo ha criticato l’allenatore Erik ten Hag, gli alti funzionari del club, così come i proprietari, portando molti a presumere che il suo tempo all’Old Trafford finirà nella finestra del trasferimento di gennaio. Il club ha successivamente chiesto consulenza legale per l’intervista non autorizzata e ha rimosso un gigantesco striscione di Ronaldo dallo stadio.

“Non importa del club”: Ronaldo colpisce i proprietari del Man Utd nelle ultime affermazioni scioccanti

‘Nessun ritorno’: Ronaldo ‘distrugge l’eredità’ mentre incombe la brutta fine da 81 milioni di dollari – UK View

Oggi, la stella portoghese ha dichiarato di non essere sicuro se sarà al Manchester United il 1° gennaio.

“È difficile da dire ora, perché il mio umore è nella Coppa del Mondo ora”, ha detto.

“Quando sono arrivato al Manchester United, lo ero sempre [wanted to] essere disponibile ad aiutare la squadra a fare le cose buone, a mettersi nei posti giusti, a competere con le migliori squadre.

“Ma è difficile quando ti tagliano le gambe e non vogliono che tu diventi famoso e non ascoltano i tuoi consigli.

“Penso di avere parole per informare il club perché i trofei sono individuali e collettivi. Penso di poter aiutare molto, ma quando l’infrastruttura non è buona…”

‘Tradito’ Ronnie è diventato nucleare allo United | 01:43

Ha continuato il suo attacco alle dieci Megere, che in precedenza avevano accusato il manager di mancanza di rispetto.

“Lo capisco nel nuovo lavoro [you try to make an impression.] Manchester è andata così male negli ultimi cinque anni che dovrebbero pulire casa, mettiamola così.

“Ma il modo in cui si avvicinano, il modo in cui la stampa lo rende così grande. Capisco davvero all’inizio perché non ho fatto la pre-stagione, non stavo iniziando a giocare, ma più di questo.

“Altre cose stanno accadendo alle persone, loro non lo sanno. E non nascondo che l’empatia con un allenatore non fa bene. Sono onesto.”

Ha aggiunto: “Non rispetta [me] come merito. Ma è quello che è. Per questo probabilmente, la partita contro il Tottenham, me ne sono andato.

Ronaldo è stato pesantemente criticato per essersi rifiutato di entrare come sostituto in ritardo contro il Tottenham, marciando attraverso il tunnel e lasciando lo stadio prima del tempo pieno.

Ha detto che si è pentito della decisione, ma si è sentito “provocato” dal tentativo di dieci Hags di interpretarlo in soli tre minuti.

“Sarò onesto con te, è qualcosa di cui mi pento, lasciare lo stadio.

“È difficile dirti il ​​100 percento, ma diciamo che mi dispiace. Ma allo stesso modo ho sentito la rabbia del mister. Un allenatore che mi metterà (dentro) tre minuti a partita.

“Mi dispiace, non sono quel tipo di giocatore. So cosa posso dare alla squadra”.

Ronaldo licenzia il “geloso” Rooney | 01:25

Ha aggiunto: “Non ditemi che i top player, quelli che vogliono tutto, i protagonisti giocheranno tre minuti. Dai, non è accettabile.

“Dopo quello che hanno continuato a dire prima, che mi rispettano. Per me questo non è rispetto, per questo prendo questa decisione di cui mi pento.

“Mi sono scusato con i miei compagni di squadra per la situazione, ho fatto un post – mi dispiace aver lasciato lo stadio. Chiedo scusa ai miei compagni di squadra per come mi sono sentito e mi sono scusato.

“L’allenatore non ha rispetto per me. Quindi questo è il motivo per cui la relazione è così com’è. Continua a dire alla stampa che è venuto da me, gli piaccio, blah, blah, blah. Ma questo è solo per la stampa. Cento per cento.

“Se non mi rispetti, io non ti rispetterò mai.”

Ronaldo ha anche lasciato lo stadio prima del tempo pieno in una partita contro la squadra spagnola del Rayo Vallecano la scorsa stagione, portando dieci Hags a criticare pubblicamente l’attaccante.

Ma Ronaldo ora dice che molti dei suoi compagni di squadra hanno fatto lo stesso in più occasioni.

Ha detto: “Io e gli otto giocatori [left], ma hanno fatto solo il mio nome. L’anno scorso, molti giocatori hanno fatto lo stesso. In quel gioco, otto giocatori fanno lo stesso ma parlano solo della pecora nera, che sono io.

“Ho capito, va bene, è finita, chiedo scusa al mister e per me il capitolo è chiuso”.

Il Manchester United rimuove il poster di Ronaldo | 01:00

Ronaldo ha provato a lasciare lo United prima di questa stagione, cosa che il club avrebbe accettato, ma ha chiesto una quota di trasferimento per il giocatore.

Tuttavia, è ampiamente riportato che nessun club europeo d’élite è seriamente interessato al giocatore, data la sua età, gli alti stipendi e l’influenza potenzialmente dirompente nello spogliatoio.

Ronaldo ha risposto a queste segnalazioni, dicendo che ci sono state offerte da altri club.

“È vero, sì, è vero… ma quello che la stampa continua a dire, la spazzatura, è che non piaccio a nessuno, il che è completamente sbagliato.

“Ero felice qui [at Manchester United] onestamente, sono motivato a fare una buona stagione qui. Ma loro sono [the press] continua a ripetere che nessuno vuole un cristiano.

“Come possono non volere un giocatore che l’anno scorso ha segnato 32 gol, [including] squadra nazionale?”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *