Il leader di Hong Kong si unirà al cinese Xi per l’APEC, nel tentativo di rilanciare la reputazione della città


Bangkok, Tailandia
Cnn

Il leader di Hong Kong John Lee è arrivato a un vertice economico regionale a Bangkok nella prima apparizione dell’amministratore delegato della città a un evento internazionale in quasi tre anni, mentre l’hub finanziario asiatico si prepara a un ritorno.

Lee, un funzionario autorizzato dagli Stati Uniti a guidare Hong Kong nel recente, significativo allentamento dei suoi controlli Covid-19, dovrebbe utilizzare la riunione dell’Asia Pacific Economic Cooperation (APEC) per presentare la città come aperta agli affari, dopo più di due anni di severi controlli alle frontiere internazionali.

“Parleremo del discorso e racconteremo le belle storie di Hong Kong per attirare imprese e talenti in città per gli affari e lo sviluppo”, ha detto Lee dopo essere arrivato a Bangkok giovedì, riferendosi al suo piano di guidare una delegazione di affari a Hong Kong Kong negli incontri con le controparti tailandesi dopo il vertice.

Ma prima, Lee si unirà al leader cinese Xi Jinping e ai rappresentanti di altre 19 economie su entrambe le sponde del Pacifico per un incontro di due giorni dei leader dell’APEC nella capitale thailandese, che inizierà venerdì e si concentrerà anche sul commercio regionale e sull’integrazione. in risposta alle minacce economiche globali come l’inflazione e l’aumento dei costi alimentari.

Lee ha tenuto un incontro di ritiro con il primo ministro thailandese Prayut Chan-o-cha all’aeroporto internazionale di Bangkok dopo essere arrivato giovedì pomeriggio. Lee era anche all’aeroporto per salutare Xi al suo arrivo, ha riferito l’emittente statale cinese CCTV.

Per Lee, che si è insediato a luglio, il vertice offre l’opportunità di cercare di riconquistare l’approvazione della comunità imprenditoriale internazionale dopo tre anni di trasformazione della città. Prima della pandemia, l’ex colonia britannica è stata scossa da massicce proteste a favore della democrazia nel 2019, seguite da una diffusa repressione sostenuta da Pechino nei confronti della società civile e dei politici dell’opposizione.

Lee è stato sanzionato dagli Stati Uniti nel 2020 per il suo ruolo nel “limitare la libertà di espressione o riunione dei cittadini di Hong Kong”, come parte della risposta dell’amministrazione dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump all’imposizione di leggi severe da parte di Pechino sulla sicurezza nazionale della città. A quel tempo, Lee era il segretario per la sicurezza della città. Anche l’allora amministratore delegato della città Carrie Lam è stato punito.

Mentre il presidente degli Stati Uniti Joe Biden non parteciperà all’APEC, Lee si ritroverà in compagnia del vicepresidente Kamala Harris e di altri funzionari statunitensi.

Ma l’attenzione di Lee sarà sull’economia e non sulla politica, poiché il governo di Hong Kong cerca di rilanciare un’economia in crisi che ha recentemente visto un significativo allentamento dei controlli Covid-19.

A settembre, i funzionari della città hanno annunciato che avrebbero posto fine a un sistema formale di quarantena Covid-19 per i viaggiatori internazionali che a un certo punto richiedeva agli arrivi di trascorrere fino a tre settimane in un hotel designato a proprie spese.

I cambiamenti seguono la significativa pressione della comunità degli affari di Hong Kong e di alcuni funzionari della sanità pubblica per allentare le restrizioni in mezzo a un rallentamento economico, un afflusso di stranieri e preoccupazioni che il centro finanziario, un tempo noto come “Asia’s World City”, sia stato lasciato indietro come il resto di il mondo è passato dalla pandemia.

Ha segnato un allontanamento dalla politica della Cina continentale, che continua a imporre la quarantena ai confini e a perseguire una politica di eradicazione di tutte le infezioni.

Hong Kong, invece, ha cercato di bilanciare la limitazione della diffusione del virus aprendosi a eventi internazionali, tra cui all’inizio di questo mese ha ospitato un vertice di leader finanziari e l’Hong Kong Sevens, il suo più grande evento sportivo annuale, è stato sospeso dal 2019. a causa di disordini politici e, successivamente, Covid-19.

“Stiamo lavorando a piani specifici e mirati per garantire che i grandi eventi e le attività economiche si svolgano senza intoppi, per aprire Hong Kong, per riportare il mondo degli affari a Hong Kong nel modo più rapido e sicuro possibile”, ha detto Lee a Hong Kong Summit sulla salute a Kong la scorsa settimana, secondo l’emittente pubblica RTHK.

Lee terrà incontri bilaterali a margine dell’APEC e guiderà anche una delegazione di oltre 20 rappresentanti di alto livello di vari settori per visitare le aziende e incontrare i leader aziendali con l’obiettivo di “rafforzare le connessioni di Hong Kong e le relazioni economiche e commerciali scambi con la Thailandia”, ha dichiarato il governo prima del viaggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *