Gli ospedali sono pieni di bambini malati di RSV e gli anti-Vaxx pensano che sia una bufala – Mother Jones

Combatti la disinformazione: registrati gratuitamente Madre Jones ogni giorno newsletter e seguire le notizie che contano.

A livello nazionale, gli ospedali pediatrici stanno segnalando numeri record di ricoveri, non solo per Covid, ma anche per molti altri virus respiratori stagionali. Di particolare interesse tra questi è il virus respiratorio sinciziale, meglio noto come RSV. La malattia, che può rendere difficile la respirazione dei bambini piccoli e degli adulti più anziani, può essere fatale, uccidendo spesso diverse centinaia di bambini e fino a 10.000 anziani ogni anno. Le aziende farmaceutiche hanno cercato per anni di sviluppare un vaccino pediatrico per il virus con scarso successo, fino al mese scorso, quando Pfizer ha annunciato che avrebbe chiesto l’approvazione per il suo nuovo vaccino dopo che gli studi clinici hanno dimostrato che è molto efficace. Il vaccino RSV di Pfizer, che viene somministrato alle donne incinte prima del parto in modo che possano trasmettere gli anticorpi al feto in via di sviluppo, è stato salutato dai pediatri come un importante passo avanti.

Ma non passò molto tempo prima che gli attivisti anti-vaccino iniziassero a distorcere i fatti su questo vaccino e altri in cantiere. Alcuni dei più importanti hanno suggerito che le aziende farmaceutiche stiano approfittando dell’attuale aumento di RSV per creare un mercato per i loro prossimi colpi. Joseph Mercola, l’influencer che ha costruito un impero sulla diffusione della disinformazione sulla salute, ha fatto questa argomentazione in un commovente articolo che ha pubblicato all’inizio di questo mese. “Il fatto che RSV sia ora evidenziato come un grave rischio è comprensibile”, ha scritto, “alla luce del fatto che i primi vaccini RSV sono ora in cantiere”. Robert F. Kennedy, Jr., il fondatore del gruppo di difesa anti-vaccino Children’s Health Defense, rapidamente twittato quell’articolo ai suoi 481.000 follower.

Dott. Kristina Bryant, pediatra specializzata in malattie infettive presso il Norton’s Children Hospital di Louisville, Kentucky, e membro dell’American Academy of Pediatrics, ha affermato che qualsiasi tentativo di presentare l’attuale aumento di RSV come uno stratagemma di marketing è palesemente falso. Il suo ospedale ha recentemente dovuto aumentare la capacità di posti letto a causa dell’elevato numero di casi di RSV. Ha sottolineato che i numeri di RSV erano inferiori negli anni di pandemia precedenti perché più persone indossavano maschere, il che ha impedito la diffusione di malattie respiratorie. Ma prima della pandemia, i casi della malattia hanno regolarmente travolto gli ospedali durante picchi particolarmente gravi. Il virus, ha detto, “è stato a lungo una preoccupazione per pediatri e genitori”, ha detto. “L’RSV è vero.”

L’attuale ondata di disinformazione di RSV ha allarmato anche Aoife Gallagher, analista dell’Institute for Strategic Dialogue, un think tank anti-estremismo con uffici in Europa e negli Stati Uniti. All’inizio dell’autunno, nel periodo in cui è iniziata l’attuale ondata di casi di RSV, ha affermato Gallagher, ha osservato che i tweet più ampiamente condivisi sull’RSV provenivano da autorità mediche credibili. Tuttavia, quando ha eseguito la stessa analisi la scorsa settimana, ha scoperto che sette dei primi 10 tweet ripetevano teorie del complotto o disinformazione.

Le fonti della disinformazione di RSV, ha scoperto, erano noti attivisti anti-vaccino. Del Bigtree, l’ospite di uno spettacolo anti-vax online chiamato L’Highwire, affermando falsamente che i vaccini Covid sono responsabili delle infezioni da RSV. Judy Mikovits, la virologa screditata dietro il Plandemico Il film sulla cospirazione Covid, ha erroneamente suggerito che l’RSV (insieme a Ebola e Zika) possa essere trattato con i farmaci idrossiclorochina e ivermectina.

Alcune delle disinformazioni trovate da Gallagher contenevano ideologie violente. In un’intervista all’inizio di questo mese con il conduttore televisivo di destra Stew Peters, Stella Immanuel, un medico ed ex consigliere di Trump, ha suggerito che i problemi di salute riproduttiva sono causati dai sogni sessuali di demoni, ha affermato che i vaccini mRNA RSV fanno parte di un grande piano. nel monitoraggio dei cittadini. “Vogliono assicurarsi che la tecnologia dell’mRNA sia disponibile a tutti perché la loro intera idea è quella di monitorare l’intera umanità”, ha detto. “Vogliono la sorveglianza sotto la pelle come La matrice, come un cyborg umano.” Peters ha affermato che se fosse presidente, i funzionari della sanità pubblica che promuovono i vaccini Covid sarebbero “immediatamente arrestati, accusati, processati … e se ritenuti colpevoli, sarebbero fritti, giustiziati pubblicamente”.

Per quanto disordinati siano i miti selvaggi e in rapida diffusione di RSV, Gallagher afferma che non è sorprendente. Quasi tre anni dopo l’emergenza del Covid, ha affermato, è emerso uno schema di disinformazione sulla malattia infettiva. Dopo che i funzionari della sanità pubblica hanno lanciato l’allarme su un’epidemia e le radicate reti anti-vaccino sono entrate in azione, pompano rapidamente la loro narrativa sui canali dei social media affinché gli influencer possano raccoglierla. “Se torni all’ondata di vaiolo delle scimmie, all’inizio dell’estate, abbiamo visto la stessa cosa”, ha detto. “Con qualsiasi notizia di un’epidemia di virus o malattia, ci aspettiamo di vedere gli stessi tropi usati e riciclati”.

Non tutta la disinformazione che circonda l’RSV ha a che fare con i vaccini, alcuni attaccano le misure di salute pubblica in modo più ampio. Un altro sostenitore delle teorie del complotto RSV è il crociato anti-vaccino con sede nella California meridionale Leigh Dundas, che ha acquisito notorietà durante l’era Covid guidando gli sforzi per molestare i funzionari della sanità pubblica promuovendo mandati di maschera, aiutando a orchestrare convogli di camionisti anti-vaccino e preoccupazione. una folla DC prima del 6 gennaioth insurrezione in Campidoglio. All’inizio di questo mese, i funzionari della sanità pubblica di Orange County hanno dichiarato un’emergenza sanitaria in risposta al rapido aumento dei tassi di ricoveri pediatrici dovuti a virus respiratori. La dichiarazione aveva lo scopo di consentire agli ospedali generali di aprire più letti ai bambini malati, ma Dundas ha affermato che il vero obiettivo era quello di inaugurare un’altra era di blocchi. Durante una sessione di commenti in una riunione del consiglio dei supervisori di Orange County del 2 novembre, ha paragonato i funzionari della sanità pubblica ai nazisti, aggiungendo: “Non puoi mascherarci! Non puoi mettere in quarantena il pozzo o avere dolore!” La clip, secondo Gallagher, ha fatto il giro dei social media, con 6.000 reazioni, quasi 5.000 condivisioni e 1.000 commenti sul post di Facebook di Dundas a riguardo. UN tweet con la clip che è stata ritwittata più di 5.000 volte.

Gallagher vede l’attuale ondata di disinformazione sull’RSV come parte di un movimento più ampio per minare la fiducia nella salute pubblica durante la pandemia. All’inizio di questo mese, ho scritto dell’incombente declino dei tassi di immunizzazione infantile comune in Florida. I pediatri mi hanno detto che credono che la disinformazione sui vaccini Covid abbia reso alcuni genitori più timorosi della vaccinazione. Bryant, il pediatra, ha affermato di aver notato anche “più esitazione sui vaccini, non solo sui vaccini Covid, ma più domande sui vaccini standard”.

“Stiamo iniziando a vedere gli effetti dell’espansione delle campagne anti-vaccino negli ultimi anni”, ha detto Gallagher. “Ma penso che ci vorranno anni prima che saremo davvero d’accordo sull’impatto che stanno avendo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *