In che modo un potenziale sciopero ferroviario degli Stati Uniti potrebbe influenzare l’economia | sindacati statunitensi

I consumatori e quasi tutti i settori negli Stati Uniti saranno interessati se i treni merci si fermeranno il mese prossimo.

Uno dei più grandi sindacati ferroviari ha rifiutato un accordo lunedì, unendosi ad altri tre che non hanno approvato i contratti per preoccupazioni su orari impegnativi e periodi di malattia non pagati.

Ciò aumenta il rischio di uno sciopero, che potrebbe iniziare già dal 5 dicembre.

Non ci vuole molto perché gli effetti di uno sciopero ferroviario si propaghino nell’economia. Molte aziende hanno solo pochi giorni di materie prime e spazio per i prodotti finiti. I produttori di cibo, carburante, automobili e prodotti chimici sentiranno tutti la stretta, così come i loro clienti.

Per non parlare dei pendolari che rimarrebbero bloccati perché molte ferrovie passeggeri utilizzano binari di proprietà di ferrovie merci.

La posta in gioco per l’economia è così alta che il Congresso dovrebbe intervenire e imporre condizioni contrattuali ai lavoratori delle ferrovie. L’ultima volta che le ferrovie statunitensi hanno scioperato è stato nel 1992. Lo sciopero è durato due giorni prima dell’intervento del Congresso.

Una chiusura prolungata delle ferrovie non si verificava da un secolo, perché una legge approvata nel 1926 che disciplinava i negoziati ferroviari rendeva più difficile lo sciopero dei lavoratori.

Ecco alcuni degli effetti previsti di uno sciopero ferroviario:

Miliardi di dollari al giorno

Le ferrovie, che trasportano circa il 40% delle merci della nazione ogni anno, hanno stimato che uno sciopero ferroviario costerebbe all’economia 2 miliardi di dollari al giorno in un rapporto pubblicato all’inizio di questo autunno.

Un altro recente rapporto compilato da un gruppo commerciale dell’industria chimica ha previsto che se uno sciopero durasse un mese, circa 700.000 posti di lavoro andrebbero persi quando i produttori dipendenti dalle ferrovie chiudessero, i prezzi di quasi tutto aumenterebbero e l’economia potrebbe aumentare. spinto in recessione.

Le scorte chimiche si sono prosciugate

I produttori di sostanze chimiche e le raffinerie sono alcune delle prime aziende colpite, poiché le ferrovie interromperanno la spedizione di sostanze chimiche pericolose circa una settimana prima della scadenza dello sciopero per garantire che non sbarchino vagoni cisterna pieni di liquidi pericolosi

Jeff Sloan con il gruppo commerciale dell’American Chemistry Council ha affermato che gli impianti chimici potrebbero essere vicini alla chiusura quando inizierà uno sciopero ferroviario.

Ciò significa che il cloro da cui gli impianti di trattamento dell’acqua fanno affidamento per pulire l’acqua, di cui possono avere solo una scorta per una settimana, sarà difficile da reperire. È quasi impossibile per i produttori realizzare qualsiasi cosa dalla plastica senza che i prodotti chimici facciano parte della formula di produzione.

Problemi con i passeggeri

Circa la metà di tutti i sistemi ferroviari per pendolari si basa almeno in parte su binari di proprietà delle ferrovie merci e quasi tutti i treni a lunga percorrenza di Amtrak circolano sulla rete merci. I principali servizi ferroviari per pendolari a Chicago, Minneapolis, Maryland e nello stato di Washington hanno tutti avvertito che alcune delle loro operazioni sarebbero state sospese in caso di sciopero ferroviario.

Paure alimentari

Ci vorrà circa una settimana prima che i clienti notino carenze di alimenti come cereali, burro di arachidi e persino birra al supermercato, ha affermato Tom Madrecki, vicepresidente della catena di approvvigionamento per la Consumer Brands Association.

Circa il 30% di tutti gli alimenti confezionati negli Stati Uniti viene trasportato su rotaia, ha affermato. Tale percentuale è più alta per gli articoli più densi e pesanti come le lattine di zuppa. Madrecki ha affermato che le grandi aziende alimentari non vogliono discutere della minaccia di uno sciopero ferroviario perché le preoccupazioni per la carenza di prodotti potrebbero portare a acquisti dettati dal panico.

Rischi al dettaglio

Jess Dankert, vicepresidente per la catena di approvvigionamento presso la Retail Industry Leaders Association, ha affermato che gli inventari dei rivenditori sono pronti per le vacanze. Ma l’industria sta sviluppando piani di emergenza. I rivenditori sono anche preoccupati per gli ordini online. Gli spedizionieri come FedEx e UPS utilizzano vagoni ferroviari che contengono circa 2.000 pacchi per vagone.

“Non vediamo, sai, cancellare il Natale e quel tipo di narrativa”, ha detto Dankert. “Ma penso che assisteremo a un’interruzione generale di qualsiasi cosa si muova su rotaia”.

Angoscia della macchina

I conducenti stanno già pagando prezzi record e spesso aspettano mesi per le nuove auto a causa dei problemi di produzione nell’industria automobilistica legati alla carenza di chip per computer negli ultimi anni.

La situazione peggiorerà solo se ci sarà uno sciopero ferroviario, dal momento che circa il 75% di tutte le auto nuove inizia il viaggio dalle fabbriche ai concessionari su rotaia. I treni trasportano circa 2.000 vagoni al giorno. Le case automobilistiche potrebbero avere difficoltà a mantenere in funzione i loro impianti durante lo sciopero, poiché anche alcune parti di grandi dimensioni e materie prime vengono trasportate su rotaia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *