I nigeriani vendono auto, case e altri beni su Facebook e Instagram per raccogliere fondi per il “Japa”

  • Man mano che sempre più nigeriani continuano a unirsi alla tendenza “Japa”, raccogliere fondi per coprire le spese di viaggio può diventare un peso.
  • Anche se un gran numero di nigeriani richiede visti di vari paesi, solo una piccola percentuale riesce a uscire dalla Nigeria a causa di vari fattori.
  • Una nuova attività di social media funge da sbocco per aiutare gli aspiranti emigranti a raccogliere fondi dalla vendita delle loro proprietà

Reuben Anjorin ha recentemente ottenuto un visto per il Canada. È passato più di un anno da quando ha partecipato al progetto dopo aver pensato di trasferirsi dalla Nigeria per pascoli più verdi nel paese nordamericano.

Anjorin, che fino all’approvazione del visto faceva parte dello staff di una delle principali banche nigeriane, ora ha circa un mese per assicurarsi i biglietti aerei per sé, sua moglie e un figlio. Deve anche avere una certa somma sul suo conto, di cui avrà bisogno per prendersi cura della famiglia fino a quando non troverà un lavoro.

Leggi anche

L’inflazione aumenta le “code della fame” in Spagna

Una delle tante opzioni che aveva per raccogliere fondi sufficienti era vendere la maggior parte dei suoi averi, che non poteva portare con sé durante il suo viaggio in Canada. La sua lista comprende una proprietà terriera a Ikorodu, un’auto Toyota Camry, mobili, elettrodomestici/elettrodomestici e altro.

Nigeriani che vendono automobili, case, altri beni per aumentare le tariffe dei biglietti
Case, mobili e automobili in vendita. Fonte di credito: Facebook
Fonte: Facebook

Parlando con Legittimo, Anjorin spiega perché mette sul mercato la maggior parte delle sue proprietà. Egli ha detto:

Quando lascio la Nigeria, è una questione di migrazione permanente. Ogni pochi anni, potrei visitare e trascorrere alcune settimane o mesi. È giusto che io venda queste proprietà per raccogliere più soldi necessari per la stabilità in un paese straniero invece di lasciarle dove quasi nessuno può usarle. Una volta che io e la mia famiglia saremo a Toronto, ritireremo le proprietà.

Leggi anche

La “California europea” del Portogallo attira gli americani in cerca di una vita migliore

Le difficoltà economiche costringono molti al “Japa”

Negli ultimi anni, c’è stata una recrudescenza dei nigeriani che cercano di lasciare il paese per pascoli più verdi all’estero. Questa ondata ha dato vita a un popolare gergo locale, “Japa”, che si riferisce a una migrazione dalla Nigeria al resto del mondo.

Le dure condizioni economiche, tra cui l’alto costo della vita, l’aumento della disoccupazione, l’insicurezza e il cattivo governo, hanno costretto i nigeriani a lasciare il paese in massa.

La convinzione, quindi, è che l’immigrazione in altre parti del mondo fornirà loro una migliore istruzione, migliori opportunità di carriera, una migliore retribuzione e, naturalmente, un futuro più sicuro e più sicuro per i loro figli. Questi benefici, credono, sono al momento piuttosto sfuggenti in Nigeria.

Tunde Shittu, un professionista dei media che ha lasciato la Nigeria per l’Irlanda nel maggio 2022, ha detto di essere preoccupato per la crisi economica, quindi ha pensato di unirsi alla tendenza “Japa” e di trasferirsi in Irlanda. Egli ha detto:

Leggi anche

Con l’avvicinarsi della recessione, il CEO di Airbnb vuole che la tua casa faccia soldi

Se si guarda a ciò che sta accadendo nel paese negli ultimi anni, non si può fare a meno di sentire il bisogno di sfuggire alla povertà, all’alto costo della vita e all’insicurezza dove poter crescere una famiglia con le necessità di base della vita disponibili a un piccolo costo.

Il pesante costo dell’emigrazione

Per molti che decidono di emigrare, la sfida principale è di solito il costo finanziario di tale trasferimento. Dal momento dell’elaborazione del visto all’ottenimento dei biglietti aerei, può costare in media N5 milioni per una persona a seconda di diversi fattori.

Questi fattori includono ma non sono limitati a; il tipo di visto, le sfide per ottenere un visto, l’elaborazione della documentazione adeguata, il paese di scelta, la prova dei fondi (POF) e, naturalmente, il costo dei biglietti aerei.

Oludayo Sokunbi, un dottorando alla Concordia University, ha detto che un nigeriano che vuole trasferirsi nel Regno Unito spenderà almeno N5 milioni di spese nei primi tre mesi. Ha aggiunto che una prova di fondi N10million (POF) deve essere nel conto per almeno 28 giorni.

Leggi anche

Guardia di sicurezza keniota licenziata dal Qatar indecisa a guardare la Coppa del Mondo

Secondo Dotun Akinloye, dirigente marketing di NewWave Travels, un’agenzia di viaggi con sede a Lagos, sebbene il numero di nigeriani che richiedono visti di vari paesi sia di centinaia di migliaia, solo una piccola percentuale lascerà il paese. a causa di vari fattori. Egli ha detto:

Ogni giorno vai nelle ambasciate e nelle alte commissioni di questi paesi stranieri, di solito ci sono molte persone in attesa di ottenere un visto. Molti sono stati respinti e alcuni che alla fine hanno ottenuto l’approvazione del visto hanno dovuto raccogliere fondi per i biglietti aerei e altri requisiti.

Per quanto il “Japa” sia diventato una tendenza popolare, non è un’impresa che molte persone possono intraprendere. In realtà, il costo del trasferimento è davvero alto e di più se ci si trasferisce con la famiglia. Molte volte spenderai decine di milioni di naira per completare il processo e infine emigrare.

Leggi anche

Vertice NESG 2022: i relatori rivelano soluzioni per frenare la corruzione in Nigeria

Nigeriani che vendono auto, case, altri beni per aumentare la tariffa del biglietto aereo
Proprietà in vendita, Credito: EazziDeclutter, Fonte: Instagram
Fonte: Instagram

La necessità di vendere l’immobile

A causa dell’elevato costo dell’elaborazione di un visto di viaggio, del pagamento dei biglietti aerei e di altre spese, è necessario raccogliere molti fondi. A differenza di alcuni che in realtà regalano mobili e altri beni a familiari e amici, molti non lo fanno, perché hanno bisogno di raccogliere quanto più denaro possibile per mantenere la stabilità quando arrivano nel loro nuovo paese di residenza. .

Soprattutto quando l’ordine non tornerà presto in Nigeria, lasciare auto, mobili e articoli per la casa non ha senso.

Anthony Uzor ha recentemente trasferito la sua famiglia di quattro persone a Vancouver, in Canada, e dice di aver speso molti soldi per realizzare il sogno dell’emigrazione. Egli ha detto:

Oltre ai soldi spesi per l’elaborazione dei visti, i biglietti aerei per me, mia moglie e i miei due figli, devo anche dimostrare che posso prendermi cura di loro per i prossimi mesi mentre siamo lì mostrando una prova di fondi di circa circa 24.000 dollari canadesi (circa N8 milioni). Se non hai abbastanza soldi per questo progetto, potresti dover vendere i tuoi beni e le tue proprietà per raccogliere fondi. Molte persone che conosco l’hanno fatto.

Leggi anche

Elezioni 2023: 1 cosa Tinubu, Atiku, Obi, altri devono fare per il sondaggio del prossimo anno, rivela don

Nigeriani che vendono auto, case, altri beni per aumentare la tariffa del biglietto aereo
Proprietà in vendita, Credito: Decluttering Channel, Fonte: Instagram
Fonte: Instagram

Il business del decluttering

La necessità di vendere beni e possedimenti ha aiutato molti a raccogliere fondi per il viaggio. Questo semplice atto ha persino dato vita a una nuova attività chiamata Decluttering, che sta rapidamente diventando popolare sui social media. Alcune persone hanno fatto affari aiutando i proprietari di immobili a vendere le loro proprietà indesiderate a ottimi prezzi. Queste piccole imprese possono essere trovate sui social media, in particolare Instagram, Facebook, Telegram e Whatsapp.

Quello che fanno è che, dopo essere stati contattati da un potenziale cliente che vuole vendere un immobile, negoziano una percentuale di taglio dalla vendita dell’oggetto. In alcuni casi, possono aggiungere qualsiasi prezzo a cui il proprietario desidera vendere l’oggetto e qualsiasi extra realizzato sull’oggetto è loro.

Lizzy Joe, che gestisce un’attività di decluttering su Instagram, ha affermato che sebbene gestisca l’attività da circa tre anni, nell’ultimo anno è diventata più redditizia con più clienti. Lui dice:

Leggi anche

2023: Accord Party mostra diffusione nazionale, apre un nuovo ufficio elettorale ad Abuja

A causa dell’aumento di persone che vogliono fare Japa lo scorso anno, anche il nostro patrocinio è aumentato. Sempre più persone ci contattano per aiutarle a vendere le loro proprietà all’istante e, con il nostro enorme seguito su Instagram, garantiamo che ogni post raggiunga molte persone. In questo modo, gli articoli non impiegano molto a trovare acquirenti interessati, purché siano in buone condizioni.

Facebook Marketplace è un altro posto dove le persone vanno a vendere le loro proprietà. Mobili, elettrodomestici, elettrodomestici da cucina, vestiti, scarpe e gioielli sono tutti venduti sulla piattaforma. L’incredibile popolarità e portata di Facebook è un vantaggio per acquirenti e venditori.

Un utente di Facebook, ha detto Daniel Agoh Legittimo che ha acquistato alcuni articoli sulla piattaforma quest’anno. Ha detto che sebbene gli articoli non fossero nuovi, erano in condizioni quasi perfette al momento dell’acquisto. Egli ha detto:

Leggi anche

Changpeng Zhao, il re indiscusso delle criptovalute

Il mese scorso ho acquistato una smart TV da 49 pollici per N75.000. Uno nuovo mi costa circa N160.000, mentre un “Tokunboh” costa circa N90-100K. Il proprietario sta vendendo a un prezzo ragionevole perché si sta trasferendo negli Stati Uniti e ha bisogno di sbarazzarsi di alcuni beni per raccogliere fondi.

La tendenza “Japa” potrebbe aver avuto l’aspetto negativo di una massiccia fuga di cervelli nel paese, ma ha potenziato l’attività di decluttering di oggetti indesiderati. Il business è in forte espansione grazie all’aumento astronomico del numero di persone disposte e pronte a mettere le loro proprietà sul mercato mentre si trasferiscono all’estero.

Da un lato, i proprietari sembrano aver trovato il modo di vendere i loro immobili in tempo e facilmente, dall’altro, gli acquirenti che non possono permettersi cose nuove li troveranno a un prezzo ragionevolmente buono e in ottime condizioni.

Fonte: Legit.ng

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *