Il Covid si diffonde in Cina, i guadagni di Zoom, i problemi di Genesis: cosa sta muovendo i mercati Da Investing.com


©Reuters

Di Geoffrey Smith

Investing.com – Il conteggio dei casi di Covid in Cina è salito ai livelli visti l’ultima volta ad aprile, con Guangzhou e Chongqing i nuovi focolai. La Fed e la BCE sono fissate per un aumento dei tassi di interesse di soli 50 punti base nelle loro prossime riunioni, hanno indicato i funzionari. Zoom Video è scivolato nel pre-mercato dopo aver fornito indicazioni deludenti per il trimestre in corso. Il travagliato brokeraggio di criptovalute Genesis sta lottando per colmare un deficit di liquidità di $ 1 miliardo e il petrolio vacilla mentre due dei principali produttori del Golfo rifiutano l’idea di aumentare la produzione. Ecco cosa devi sapere sui mercati finanziari martedì 22nd Novembre.

1. Il problema Covid in Cina si sta aggravando

Il conteggio dei casi di Covid-19 in Cina è tornato ai livelli visti l’ultima volta ad aprile durante un focolaio a Shanghai, rendendo ancora più remota la prospettiva di un allentamento della sua politica Zero Covid.

Il numero di casi confermati a livello nazionale ha raggiunto i 28.000, con i principali centri di produzione di Guangzhou nel sud e Chongqing nella Cina centrale le due città più colpite.

Gli analisti di Nomura ora stimano che circa un quinto dell’economia cinese stia ora operando sotto una sorta di restrizione legata a Covid, sebbene ciò non significhi sempre un blocco rigoroso. L’impatto economico delle attuali misure restrittive rischia di essere esagerato dalle scelte personali fatte dai consumatori per evitare di contrarre la malattia, avvertono gli analisti. Ciò pone ulteriori problemi per il settore dei consumatori, in particolare per l’industria dell’intrattenimento e dell’ospitalità.

2. Negli Stati Uniti e nell’Eurozona – 50 è il nuovo 75

Loretta Mester e Mary Daly si sono aggiunte all’elenco dei funzionari della Federal Reserve che hanno indicato che la Federal Reserve aumenterà i tassi a un ritmo più lento in futuro, avvertendo contemporaneamente che la banca centrale non ha ancora finito di aumentare.

“Non credo che ci fermeremo presto”, ha affermato Mester, presidente della Fed di Cleveland, aggiungendo che le aspettative del mercato di un picco intorno al 5% nel tasso sui fondi federali non erano lontane.

Il presidente della Fed di San Francisco è stato straordinariamente chiaro sui pericoli dell’eccessiva restrizione della politica della Fed, tra i crescenti segnali di un crescente rallentamento dell’economia. Esther George di Kansas City e James Bullard di St. Louis dovrebbe parlare più tardi.

Sempre in Europa, il capo della banca centrale tedesca Joachim Nagel ha dichiarato di essere soddisfatto di soli 50 punti base alla prossima riunione della BCE, affermando che una tale mossa sarebbe “forte”. Nagel ha anche affermato di volere che la BCE avvii un “inasprimento quantitativo” all’inizio del nuovo anno.

3. Le azioni sono destinate a salire; Lo zoom scivola sulla scarsa guida

I mercati azionari statunitensi dovrebbero aprire più in alto più tardi, mostrando segni di allentamento in vista della festa del Giorno del Ringraziamento.

Alle 06:25 ET (11:25 GMT), è aumentato di 41 punti, o dello 0,1%, mentre è aumentato dello 0,1% e di un importo simile.

Le notizie dalla Cina continuano a frenare moderatamente il sentimento, mentre la debole guida di Zoom Video (NASDAQ:) per il quarto trimestre è un altro promemoria del crollo post-pandemico in alcuni titoli tecnologici che devono ancora funzionare.

Medtronic (Borsa di New York:), Miglior acquisto (NYSE:), Albero del dollaro (NASDAQ:), Zuppa Campbell (NYSE:) e Dispositivi analogici (NASDAQ: ) riporterà gli utili in anticipo, mentre l’aggiornamento di HP (NYSE: ) dopo la campana offrirà alcune informazioni sullo stato del mercato dei PC.

4. Genesis fatica a coprire il deficit di $ 1 miliardo

I problemi di Crypto non finiranno presto, a quanto pare. Genesis, l’intermediazione colpita dal crollo dell’exchange FTX, è stata costretta a smentire le voci secondo cui sta cercando di presentare domanda di protezione dal fallimento, dopo aver fallito – almeno finora – nel raccogliere $ 1 miliardo per coprire il deficit di finanziamento.

Bloomberg ha riferito che Genesis, che ha sospeso i prelievi dei clienti la scorsa settimana a causa di problemi di liquidità, ha contattato Binance e Apollo Global Management (NYSE:) per un’iniezione di denaro, solo per essere rifiutato da entrambi. Nessuna delle due società ha confermato pubblicamente il rapporto, ma Genesis ha detto a Reuters che “non ha piani imminenti” per seguire FTX nel capitolo 11.

Nel frattempo, gli amministratori fallimentari di FTX hanno trovato altro denaro che potrebbe essere salvato dal suo crollo, portando il conteggio a $ 1,24 miliardi, secondo il Financial Times. Rapporti separati indicano che le parti legate al suo fondatore Sam Bankman-Fried hanno acquistato proprietà per un valore di oltre 120 milioni di dollari alle Bahamas prima del suo crollo.

5. Il petrolio vacilla mentre l’Arabia Saudita e il Kuwait respingono il rapporto sull’aumento della produzione

I prezzi del greggio sono rimbalzati dopo che l’Arabia Saudita e il Kuwait hanno rifiutato un rapporto del Wall Street Journal secondo cui il regno del deserto stava cercando di sollecitare l’OPEC ad aumentare la produzione nella sua prossima riunione.

Alle 06:35 ET, i prezzi sono saliti dell’1,3% a 81,06 dollari al barile, dopo essere scesi fino a 75,89 dollari (il minimo dall’inizio di gennaio), mentre i futures sono saliti dell’1,3% a 88,62 dollari.

La prospettiva di maggiori restrizioni alla mobilità in Cina continua a pesare, ma potrebbe vedere una correzione nei dati sull’inventario degli Stati Uniti dovuta dall’American Petroleum Institute alle 16:30 ET, come al solito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *