“Questa è una domanda per Apple”: la Casa Bianca devia le domande sui doppi standard di Twitter

La Casa Bianca è stata accusata di doppi standard mercoledì, poiché un alto portavoce ha deviato le domande sull’inchino di Apple alle autorità cinesi, dicendo che il gigante della tecnologia era una società privata, mentre l’amministrazione Biden ha affermato che stava monitorando Twitter per disinformazione.

In un’apparizione su Fox News, John Kirby, coordinatore per le comunicazioni strategiche del Consiglio di sicurezza nazionale, ha affermato che si trattava di confrontare “mele e arance”.

I conservatori hanno espresso rabbia nei confronti della Casa Bianca, dopo che ha affermato che avrebbe “monitorato” la disinformazione diffusa su Twitter, dopo che Elon Musk ha acquistato la piattaforma.

Ha anche espresso la preoccupazione che gli investitori stranieri possano manipolare la piattaforma.

Quindi Kirby ha dovuto affrontare domande difficili sulla sua risposta ad Apple che limitava l’uso della sua funzione Airdrop anche prima che scoppiassero le proteste.

“Siamo chiari su questo a tutto il mondo”, ha detto.

‘Vogliamo che i singoli cittadini, indipendentemente dal governo in cui vivono, siano in grado di comunicare liberamente e apertamente, in modo trasparente e affidabile.

‘E lo abbiamo fatto chiaramente per quanto riguarda l’Iran. E certamente continuiamo a chiarire che qui rispetto ad Apple.’

John Kirby, coordinatore per le comunicazioni strategiche del Consiglio di sicurezza nazionale, è stato accusato di doppi standard quando è apparso su Fox News mercoledì

I manifestanti cinesi in passato hanno trovato AirDrop di Apple un modo utile per evitare di tracciare le comunicazioni.  Ma la società ha recentemente rilasciato un aggiornamento che ne limita l'utilizzo

I manifestanti cinesi in passato hanno trovato AirDrop di Apple un modo utile per evitare di tracciare le comunicazioni. Ma la società ha recentemente rilasciato un aggiornamento che ne limita l’utilizzo

Proprietario di Twitter e

Il CEO di Apple, Tim Cook

La proprietà di Twitter da parte di Elon Musk è oggetto di un attento esame, portando i repubblicani a dire che l’amministrazione ha un doppio standard quando si tratta di Apple di Tim Cook

La conduttrice Martha MacCallum lo ha insistito sul fatto che l’amministrazione lo avesse fatto notare alla compagnia di Tim Cook.

«La Apple è un’azienda privata, Martha», rispose. “Devono prendere delle decisioni e devono farsi sentire”.

La Cina ha assistito a un’ondata di proteste mentre implementava i blocchi e continuava la sua politica “zero COVID”.

I manifestanti hanno persino chiesto la cacciata di Xi Jinping da presidente.

L’AirDrop di Apple si è rivelato un modo utile per i critici di evitare la sorveglianza cinese in altre ondate di dissenso, come a Hong Kong nel 2019.

MacCallum ha paragonato l’approccio dell’amministrazione di lasciare che Apple faccia le sue cose con la Casa Bianca PIl segretario alla stampa Karine Jean-Pierre ha affermato che i funzionari stanno monitorando la disinformazione su Twitter – nonostante sia una società privata.

“Penso che siamo stati molto chiari e coerenti su questo”, ha risposto Kirby.

‘Certamente pubblicamente, siamo stati aperti sul nostro desiderio di vedere i cittadini parlare.

‘Apple, se è una decisione che stanno prendendo, allora dovrebbero parlarne ma noi no, non possiamo e non ci occupiamo di dire alle aziende private come portare avanti le loro iniziative. ‘

I legislatori del GOP hanno anche criticato Apple per il suo nuovo aggiornamento AirDrop esclusivo per la Cina che limita l'uso della funzione, implementato settimane prima delle proteste a livello nazionale

I legislatori del GOP hanno anche criticato Apple per il suo nuovo aggiornamento AirDrop esclusivo per la Cina che limita l’uso della funzione, implementato settimane prima delle proteste a livello nazionale

MacCallum è intervenuto per dire: ‘Twitter è anche una società privata. Allora perché Twitter sta ricevendo un trattamento e Apple ne ha un altro?’

“Quelli di cui stai parlando sono due eventi completamente diversi”, ha detto.

‘Parli del potenziale per forse investimenti esteri e coinvolgimento nella gestione di Twitter. Questo è un problema diverso da quello di cui stiamo parlando qui, che è una decisione commerciale di Apple su come viene utilizzata una delle loro applicazioni.’

Ma ammette che è una domanda importante.

“Penso certamente che sia una domanda giusta da porre ad Apple e cercare di far loro sapere perché l’hanno fatto”, ha detto.

Il ruolo degli investitori stranieri su Twitter, insieme all’approccio laissez-faire alla moderazione di Musk, ha sollevato la preoccupazione che la piattaforma possa essere manipolata da potenze straniere.

I depositi di titoli mostrano che il principe Alwaleed bin Talal bin Abudlaziz dell’Arabia Saudita ha investito 1,9 miliardi di dollari del prezzo di acquisto come parte dell’affare Musk, rendendolo il secondo maggiore azionista.

I legislatori hanno già segnalato il ruolo del denaro saudita nell’accordo e hanno chiesto una revisione.

Il senatore democratico ha detto. Chris Murphy del Connecticut il mese scorso: “Dovremmo essere preoccupati che i sauditi, che hanno un chiaro interesse a sopprimere il discorso politico e l’influenza nella politica statunitense, siano ora il secondo più grande proprietario di una delle principali piattaforme di social media”.

Il principe dell'Arabia Saudita Alwaleed bin Talal ha contribuito a finanziare l'acquisto da 44 miliardi di dollari di Musk ed è ora il secondo maggiore azionista della piattaforma di social media

Il principe dell’Arabia Saudita Alwaleed bin Talal ha contribuito a finanziare l’acquisto da 44 miliardi di dollari di Musk ed è ora il secondo maggiore azionista della piattaforma di social media

Sen. ha detto.  Chris Murphy del Connecticut ha dichiarato il mese scorso che valeva la pena indagare sui rapporti di Musk con i sauditi.

Sen. ha detto. Chris Murphy del Connecticut ha dichiarato il mese scorso che valeva la pena indagare sui rapporti di Musk con i sauditi.

Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha invertito la rotta mercoledì, dicendo che si era

Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha invertito la rotta mercoledì, dicendo che “ha commesso un errore” quando ha detto che non c’erano basi per rivedere l’accordo su Twitter di Elon Musk

E mercoledì, il segretario al Tesoro Janet Yellen ha invertito la rotta e ha affermato che potrebbero esserci motivi per una revisione.

All’inizio di questo mese, ha affermato di non vedere “nessuna base” per la revisione del Tesoro.

Parlando a New York mercoledì, ha detto: “Sia chiaro. Mi sbagliavo.

“Lasciami dire che nella misura in cui ci sono investimenti internazionali lì, abbiamo un’agenzia all’interno del Tesoro chiamata CFIUS [Committee on Foreign Investment in the United States] che esamina le transazioni che coinvolgono investimenti stranieri negli Stati Uniti per vedere se creano un rischio per la sicurezza nazionale.’

Yellen non sarebbe stata attratta da ulteriori commenti in previsione di un’analisi di Musk e Twitter.

“Non parliamo di transazioni specifiche, ma questa agenzia esamina da vicino le transazioni che possono comportare rischi”, ha detto a un pubblico al New York Times DealBook Summit.

‘Non dirò specificamente cosa stiamo o non stiamo guardando. Non commentiamo lavori in corso.

‘Ma se ci sono tali rischi, sarebbe opportuno che CFIUS esaminasse.’

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *