Ingegneria interessante | Come siamo arrivati ​​a Playstation 5?

Per quelli di voi che disprezzano i giochi e i giocatori, ecco un fatto che vi lascerà a bocca aperta.

Se si sommano le entrate annuali delle industrie cinematografiche e musicali di tutto il mondo. Non si avvicinerà ancora ai soldi guadagnati dalla sola industria dei giochi in un anno.

Con entrate che dovrebbero superare i 200 miliardi di dollari entro il 2022, il gioco è più grande di Hollywood e della musica in termini di valore di mercato.

Anche se guardi all’evoluzione della tecnologia nei giochi, ti renderai conto che da Pac-Man a Counter-Strike e Fortnite, il gioco ha fatto molta strada.

Vuoi sapere come è iniziato tutto?

Ebbene, i primissimi videogiochi sono apparsi negli anni ’50. Sono stati creati non per scopi di intrattenimento ma come strumenti per testare le capacità dei primi computer delle dimensioni di una stanza.

Tennis for Two è stato il primo gioco per computer a utilizzare elementi grafici. Fu sviluppato dal fisico americano William Higinbotham nel 1958. È interessante notare che alcuni anni dopo, un gruppo di studenti del MIT sviluppò anche un altro videogioco chiamato Spacewar. È stato il primo gioco elettronico che poteva essere giocato su più computer.

Tuttavia, allora i computer erano ancora in fase di sviluppo ed erano ben oltre la portata dell’uomo comune. Ecco perché Tennis for Two e Spacewar possono essere giocati solo da ricercatori e persone con accesso ai computer nelle Università.

L’inventore tedesco-americano Ralph Baer si è reso conto di questo problema e ha trovato una soluzione unica. Decise di capitalizzare la popolarità della televisione, che a differenza del computer era allora un comune elettrodomestico.

Nel 1972 sviluppò e lanciò una console per videogiochi chiamata Magnavox Odyssey. Per milioni di utenti televisivi statunitensi, questa è la prima volta che sperimentano l’entusiasmante mondo dei videogiochi.

Come previsto, sono impazziti per l’Odissea, Baer ha venduto oltre 700.000 unità della sua console di gioco e, soprattutto, ha aperto la strada a una nuova industria rivoluzionaria. Il successo di Odyssey ha anche dato nuovi giocatori al mercato dei giochi.

Nello stesso anno, la neonata società Atari ha rilasciato Pong, il videogioco trasformato in una macchina arcade a gettoni che è stata una sensazione giovanile. Il duraturo successo di Pong ha dato ad Atari abbastanza fiducia per lanciare la propria console nel 1977.

La console di gioco Atari 2600 veniva fornita con due joystick e nove giochi. Ci ha fatto conoscere alcuni dei videogiochi più memorabili degli anni ’80 come Pacman, River Raid, Missile Command e Space Invaders.

Tuttavia, l’industria deve ancora sperimentare un’esplosione, ed è successo con l’ingresso di giocatori come Nintendo, Apple e IBM. Negli anni ’90, i personal computer sono arrivati ​​nelle case e questo ha portato alla più grande rivalità nel settore dei giochi: giochi per PC e giochi per console.

Mentre Nintendo ha scosso il mercato con popolari giochi per console come Super Mario Bros. e La leggenda di Zelda. Giochi per PC come Civilization e Battle City hanno mostrato ai giocatori che i giochi per PC sono qui per restare per sempre. Inoltre, con l’ascesa di Internet, le persone non sono nemmeno in grado di giocare online su PC.

Tuttavia, la concorrenza è diventata più intensa con il lancio della PlayStation di Sony nel 1994. Questa moderna console di gioco ha preso d’assalto l’industria con l’uscita di giochi come Final Fantasy e Tekken 3.

La PlayStation in qualche modo è riuscita a introdurre i videogiochi più avvincenti e memorabili nella storia umana, e presto ha quasi messo da parte Nintendo.

Tuttavia, questo dominio non durò a lungo.

Il lancio delle console Xbox di Microsoft e Wii di Nintendo nei primi anni 2000 ha reso il gioco un’attività più coinvolgente, interattiva e divertente. Anche i giochi per PC hanno registrato una crescita costante durante questa fase e ora i giocatori hanno molte opzioni oltre a PlayStation.

Negli anni che seguirono, anche console, computer e giochi si sono evoluti in modo significativo. Gli utenti ora sperimentano giochi con immagini accattivanti, una potente qualità del suono e storie accattivanti. Tutti questi sviluppi hanno stabilito lo sviluppo e la distribuzione di giochi come una delle attività più redditizie nel settore tecnologico.

Secondo una stima, attualmente ci sono più di tre miliardi di giocatori nel mondo. Il merito va anche agli smartphone che hanno reso il gioco più accessibile che mai.

Mentre aziende come Sony, Microsoft e Nintendo dominano ancora l’industria dei giochi, continua anche la rivalità sotterranea tra giochi per PC e console. Inoltre, la velocità di sviluppo dei giochi e delle tecnologie correlate, non c’è dubbio che l’industria dei giochi ha un futuro brillante.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *